Altaroma 2019: i 7 eventi più interessanti delle sfilate romane

15 luglio 2019

Federico Cina viene decretato vincitore di Who is on Next? 2019

Giovani stilisti emergenti e grandi nomi della moda italiana si incontrano due volte l'anno nella capitale, per parlare di artigianalità, di tecnologia, dei nuovi confini del sistema fashion italiano e internazionale. Cos'è successo quest'anno ad Altaroma 2019?


Cos'è Altaroma?

Sinonimo di tradizione e sperimentazione, Altaroma è la piattaforma da cui partire per farsi un nome nel mondo della moda italiana. Gli stilisti italiani emergenti, gli astri nascenti di altri Paesi, i giovani studenti appena laureati alle scuole di moda mostrano le loro prime collezioni in sfilate, concorsi ed esposizioni che rispondono tutte alla stessa domanda: cos'è Altaroma e come sarà la moda di domani? Ecco le risposte che abbiamo visto in alcuni degli eventi più importanti di Altaroma di Luglio 2019

1. Who is on Next?

Si tratta del più importante concorso per stilisti e designer emergenti, organizzato ogni anno da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia. Per la sua quindicesima edizione, Who is on Next? ha scelto la collezione di Federico Cina, a cui è stato assegnato il premio alla memoria del direttore di Vogue Franca Sozzani. Premiato anche Matteo Maiorani per i migliori accessori. 

Sfilata Federico Cina a Who is on Next?

Presentazione Matteo Maiorani a Who is on Next?

2. Showcase Roma

Insieme al Ministero per lo Sviluppo Economico, Altaroma 219 presenta la quarta edizione di questa iniziativa che si svolge al Prati Bus District durante i giorni delle sfilate: stilisti e creativi emergenti mostrano le loro opere per la prossima stagione a potenziali buyers, con la possibilità di acquistare in loco. 

Accessori Italo Marseglia a Showcase Roma

Scarpe Luisa Tratzi a Showcase Roma


3. A. I. The Shape of Water

Anche in questa edizione A. I. - Artisanal Intelligence ci ha mostrato fin dove possa spingersi la moda del futuro. In questo caso, il tema della manifestazione richiama al continuo mutamento dell'acqua e di conseguenza alla metamorfosi e alla trasformazione insite nel concetto di moda ecosostenibile

Collezione Speedo presso A.I. - The Shape of Water

Collezione Talking Hands presso A.I. - The Shape of Water


4. Be Sign di Sabrina Persechino

Altaroma è fucina di talenti e di nuove idee, certo, ma anche conferma di nomi che ormai hanno occupato il proprio posto nel mondo delle sfilate romane. Tra questi, l'atelier Sabrina Persechino, la stilista-architetto che per la collezione autunno inverno 2019-20 guarda alla Bauhaus. La scuola di architettura e design della prima metà del '900 ispira tagli precisi ed elementi tecnologici, inseriti in una collezione che punta essenzialmente alla funzionalità. Senza lasciarsi sfuggire dettagli contemporanei.

Sfilata Sabrina Persechino - Altaroma 2019

Sfilata Sabrina Persechino - Altaroma 2019


5. Vigilant Somniant di Italo Marseglia

Letteralmente "colei che sogna ad occhi aperti". Ecco chi è la donna di Italo Marseglia per la prossima stagione. Una viaggiatrice colta e sofisticata, che conosce il potere dei sogni, ma sa rimanere con i piedi per terra. Torna il tema della moda ecosostenibile, o meglio dell'upcycling, del recupero di tessuti e materiali di scarto. Pezzi d'archivio e campioni di tessuto, forniti da maison nazionali e internazionali, vivono una nuova vita fondendosi al denim anni '70 e alla pelle di salmone, elemento innovativo che si posa su accessori e dettagli di abiti raffinati. Tessuti riciclati per design contemporanei. 

Sfilata Italo Marseglia - Altaroma 2019

Sfilata Italo Marseglia - Altaroma 2019


6. Pryvice di Paola Emilia Monachesi

Cime Tempestose in versione pop: è l'idea di Paola Emilia Monachesi per l'autunno inverno 2019-20, una collezione che mescola romanticismo e tessuti tech, colori pop e nuance pastello. Non c'è distanza tra maschile e femminile in questa sfilata, ci sono solo persone, avvolte in armature metalliche e organza, vetro e chiffon. Dame (o cavalieri?) dell'era tech-intensity di Altaroma.

Sfilata Paola Emilia Monachesi - Altaroma 2019

Sfilata Paola Emilia Monachesi - Altaroma 2019


7. DassùYAmoroso, I am what I am

Street style con un tocco pride: è la moda del brand emergente che presenta una collezione coloratissima, dalle forti connotazioni punk. Nylon pink bubble e verde fluo si unisce al nero spalmato e iridescente, creando superfici che riflettono la reale personalità di chi li indossa. Novità assoluta sulla passerella di Altaroma è la nuova versione del tartan, reso contemporaneo e digitalizzato per chi non teme di mostrare chi è veramente. 

Sfilata DassùYAmoroso - Altaroma 2019

Sfilata DassùYAmoroso - Altaroma 2019

Si ringraziano l'ufficio stampa di Altaroma e quello di Barbara Manto & Partners




Posta un commento

La mia gallery su Instagram