5 saggi da leggere se siete adulti e amate i libri di Harry Potter

4 febbraio 2019


Chiariamo una cosa una volta per tutte: non c'è niente di male ad essere adulti e amare i libri di Harry Potter. E nessuno lo sa meglio di me, che li ho letti per la prima volta a 24 anni. La saga di J.K. Rowling mi ha cambiato la vita, anche perché l'ho letta in un momento particolare, ma soprattutto perché è una lettura dalle molteplici interpretazioni. E se anche tu sei un adulto che ama Harry Potter, conosci ogni santissima frase di ogni santissimo libro e non ti vergogni di andare in giro con i calzini di Corvonero (true story) ecco i migliori saggi che dovresti leggere per approfondire ogni aspetto di questa saga fantasy dal successo planetario. 


I libri da leggere per approfondire diverse tematiche di Harry Potter

Se sei un cosiddetto millennial, probabilmente hai letto Harry Potter da bambino. Oppure no, forse l'hai letto da adulto come me, oppure sei molto più grande e lo hai letto insieme ai tuoi figli e chi se ne frega? Qualunque sia la tua situazione da potterhead, qualcuno nella tua vita (amici, parenti, colleghi) pensa che tu sia uno sfigato perché ti piace Harry Potter. Eh sì, dai, è così. Per quanto la nerd culture sia ormai diventata di dominio pubblico (in parte proprio grazie a J.K. Rowling e alla popolarità della sua saga), per moltissime persone essere appassionati di "libri per ragazzini" quando si hanno più di 15 anni non è normale, non è salutare, non è socialmente accettabile. E quelle persone sono degli idioti. All'80% sono persone che non hanno letto Harry Potter, un buon 15% ha visto solo i film (che, possiamo dirlo ad alta voce? diciamolo: fanno un po' schifo), il restante 5% ha letto la saga e non ci ha capito una mazza. Ma a noi non importa, perché noi abbiamo capito tutto. O meglio, abbiamo capito che ci sono infinite cose da capire, infiniti livelli di comprensione di temi, personaggi, eventi, e non smettiamo di volerli sviscerare tutti quanti. Fino alla fine dei nostri giorni. Sono una Corvonero, che per caso si era capito?
E quindi insomma, ecco 5 saggi che vi consiglio di leggere per approfondire diverse tematiche di Harry Potter e dire al Babbano che c'è nella vostra vita "No, tu sei il debole! Perché non conoscerai cos'è l'amore... o l'amicizia... e mi dispiace per te!"

Snape: a definitive reading - Lorrie Kim

Snape: a definitive reading - Lorrie Kim, Story Spring Publishing, 2016

Il primo saggio che vi consiglio non poteva che essere questo perché Severus Piton è il mio amore, la mia vita, l'uomo (ahimè inesistente) che mi ha salvato dal baratro in cui ero finita qualche anno fa e ok, lo ammetto, il personaggio letterario di cui sono più follemente innamorata. E Lorrie Kim - una donna di Philadelphia, madre di due bambini e potterhead fino al midollo - condivide la mia intensa passione per il professore interpretato *sospira* da Alan Rickman. "La saga di Harry Potter prende il suo nome dal Bambino-che-è-sopravvissuto, ma se vuoi conoscere la storia, tieni gli occhi fissi su Piton" recita la sinossi del suo saggio tutto dedicato a Severus. Attraverso un'analisi psicologica intelligente e lucida, riferimenti colti e una dissertazione della vita del professore (suddivisa per libro della saga), Lorrie Kim apre il mondo di Piton al lettore medio, quello di cui parlavamo prima, che non ha capito una mazza, quello che pensa che amare questo personaggio significhi giustificare il bullismo e il maltrattamento di minori. La Kim ed io conosciamo benissimo i peccati di Severus, ed è per questo che lo amiamo. Leggendo questo saggio lo amerete un po' di più anche voi. 
P.s. Il libro è purtroppo solo in inglese ed, essendo un saggio letterario, richiede un livello abbastanza alto di conoscenza della lingua. 


Filosofando con Harry Potter: corpo a corpo con la morte - Laura Anna Macor

Filosofando con Harry Potter: corpo a corpo con la morte - Laura Anna Macor, Mimesis, 2011

Dottorato di ricerca in filosofia e una carriera brillante all'Università di Padova, Laura Anna Macor è la scrittrice giusta per analizzare il tema della morte in Harry Potter. Un lettore adulto, infatti, non può che riconoscerla come personaggio vero e proprio della saga, tema ricorrente, motore dell'azione e propulsore delle scelte morali dei personaggi. Qui si analizzano gli Horcrux e gli Inferi, i Doni della Morte (ovviamente) e soprattutto i personaggi di Harry, Voldemort, Silente e ancora una volta Piton. "La Morte come personaggio è il silenzioso interlocutore che impegna in un dialogo serrato, continuo e violento non solo gli appartenenti allo schieramento oscuro, ma anche coloro che a esso strenuamente si oppongono" si legge nel saggio che, nonostante i temi estremamente complessi, si presenta digeribile anche da chi non mastica filosofia a colazione. 

Potterologia: dieci as-saggi dell'universo di J.K. Rowling - A. Di Cesare, F. Cosi e A. Repossi, C. Codeca, P. Gulisano, V. Oppezzo, L. Vassallo, R. Ricci, C. V. Segre, I. Katerinov, M. Lenti

Potterologia: dieci as-saggi dell'universo di J.K.Rowling - autori vari, Camelozampa, 2011

Come recita il titolo, Potterologia è una raccolta di 10 saggi su Harry Potter scritti da altrettanti autori e dedicati agli argomenti più disparati. Qui si discute delle difficoltà della traduzione di un mondo intero da una lingua all'altra (Ilaria Katerinov è anche autrice di Lucchetti Babbani e Medaglioni Magici. Harry Potter in italiano: le sfide di una traduzione, che conto di leggere presto); della figura materna nella saga; dell'archetipo del Sacrificio insito non solo nel protagonista ma in molti dei personaggi (Severus, ancora tu?); del ruolo sociologico del gruppo di amici e del significato alchemico di una delle Fiabe di Beda il Bardo. E di molto, molto altro. Insomma questo è il saggio di Harry Potter da leggere per una visione d'insieme, un as-saggio appunto di quanto ci sia ancora da scoprire e analizzare in questa saga letteraria e cinematografica. 

Harry Potter - A journey through a History of Magic

Harry Potter - A journey through a History of Magic, British Library, 2017

Prodotto in occasione del 20° anniversario dalla prima pubblicazione di Harry Potter e la Pietra Filosofale, questo gioiello di libro è una chicca da collezionisti. Promosso dalla British Library, in concomitanza con l'epica mostra sulla saga che più british non si può, è una miniera d'oro di aneddoti e curiosità sulla creazione di Harry Potter, sulla sua autrice e su elementi storici, tradizionali e fantastici che ne hanno ispirato la scrittura. Qui troverai le mappe concettuali che J.K. Rowling ha usato nella stesura dei libri, a dimostrazione di quanto sia stato complesso e articolato il suo percorso di scrittura; le prime bozze dei capitoli con correzioni autentiche dell'autrice; le meravigliose illustrazioni di Jim Kay e tutto ciò che sta dietro alla creazione di questo fenomeno culturale.

Il Vangelo secondo Harry Potter - Connie Neal

Il Vangelo secondo Harry Potter - Connie Neal, Gribaudi, 2003

Pubblicato per la prima volta dopo l'uscita di Harry Potter e il Calice di Fuoco, e poi ampliato man mano con l'aggiunta degli altri volumi della serie, questo libro analizza i temi e il simbolismo di Harry Potter legato al Vangelo e alla religione cattolica. Dalle tentazioni ai sacrifici che i personaggi affrontano nei primi quattro volumi, passando per il peccato originale, per il concetto cristiano di Verità e per l'atavica lotta tra il bene e il male l'autrice (famosa oratrice dell'associazione americana Women of Faith) riesce a conciliare la saga fantasy, spesso accusata di eresia e addirittura di satanismo, con i concetti basilari della cristianità. Un libro da leggere tutto d'un fiato, scritto in maniera estremamente semplice e adatto anche ai più piccoli. Ma soprattutto agli adulti che accusano la magia (anche quella di Harry Potter) di spingere all'allontanamento da Dio. Per un credente, ogni storia è la storia di Dio e dell'uomo: la ricerca della spiritualità, del Bene universale e dell'incontro definitivo con il Signore può passare anche attraverso un libro per bambini

1 commento

La mia gallery su Instagram