Harry Potter and The Cursed Child - Trama Parte 2 (SPOILER!)

12:19:00 Giovanna Errore 0 Comments


Ci siamo, signori! La seconda parte di Harry Potter and the Cursed Child è stata messa in scena per la prima volta ieri sera al West End Theatre di Londra. La conclusione delle avventure di Harry Potter 8 ha tenuto tutti i fan con il fiato sospeso in attesa di ricevere notizie sul destino dei nostri eroi. Io, per esempio, sono rimasta sveglia fino alle 2 di notte insieme agli amici della pagina Always Harry Potter, che ringrazio per l'immenso lavoro svolto, e del rispettivo gruppo SPOILER - THE CURSED CHILD - Always Harry Potter (vi consiglio di iscrivervi se volete commentare in libertà la sconcertante trama!). 
E mentre da Londra arrivavano le prime notizie dalla nostra fonte di informazioni (e in quel momento mi sentivo una delle Charlie's Angels alla ricerca di dati segretissimi del Governo), tutti noi facevamo ipotesi e congetture su come avrebbe potuto concludersi lo spettacolo. Dopo aver letto la trama di Harry Potter and the Cursed Child - Parte 1 era inevitabile cercare di capire come si sarebbero risolte le cose, quali nuovi personaggi sarebbero comparsi e quali vecchie conoscenze sarebbero ritornate sul palco. Devo dire che neanche nelle mie più fervide fantasie avrei immaginato che la storia sarebbe finita così. Ma non voglio annoiarvi oltre, così vi lascio alla trama di Harry Potter and the Cursed Child - Parte 2 ovviamente ricordandovi che si tratta di SPOILER per cui se volete conservare la sorpresa per quando vedrete lo spettacolo o leggerete l'ottavo libro di Harry Potter, non aprite!



Harry Potter and The Cursed Child trama prima parte:

La seconda parte di Harry Potter and the Cursed Child
si apre così come si era chiusa la prima: ci troviamo in una realtà alternativa (creata dai due viaggi nel tempo di Scorpius e Albus), in cui Harry è morto e Voldemort regna indisturbato. Scorpius si reca dal padre Draco, che in questa realtà lavora al Ministero e prosegue la campagna di eliminazione dei nati babbani. La sua famiglia è tenuta in alta considerazione e Scorp viene chiamato Il Re Scorpius. I due si scambiano un saluto (simile al saluto nazista) “a Voldemort e al valore” e nel discorso si fa accenno a Piton, che in questa realtà è ancora vivo. Scorpius decide allora di andare a cercarlo per chiedergli aiuto. Una volta trovato il Professor Piton, il ragazzo cerca di spiegargli la situazione e i pasticci che ha combinato con Albus e la giratempo. Inizialmente Severus non gli crede, gli dice che è un ragazzino insolente e noioso (ADORO!) ma Scorpius rivela di conoscere l’amore di Severus per Lily e la sua storia, così il Prof è costretto a credergli. Gli rivela che, non essendo morto nel Torneo Tremaghi, Cedric è diventato un Mangiamorte e ha ucciso Neville, impedendo così la sconfitta di Voldemort nella battaglia di Hogwarts. Anche in questo universo Piton lavora segretamente contro Voldemort, e porta il ragazzino in una stanza visibile solo agli avversari del Signore Oscuro. Qui trovano Hermione e Ron che sono grandi amici di Severus (???). Hermione è una grande combattente, duramente perseguitata, lei e Ron non stanno insieme ma si lanciano battutine. Scorpius racconta loro tutta la storia, rivelando che nella realtà erano sposati con figli, Voldemort era stato confitto e Piton era morto. Concordano tutti un piano per tornare al Torneo Tremaghi e porre rimedio agli sbagli dei due ragazzini. Durante la seconda prova, però, vengono attaccati dai Dissennatori. Hermione rivela a Ron di amarlo e i due restano a combattere insieme mentre Scorpius e Severus scappano. Di nuovo innamorati, Ron ed Hermione ricevono il bacio dei Dissennatori e muoiono appena prima di riuscire a prendersi per mano (lacrimoni!). Intanto i Dissennatori inseguono anche gli altri due, Piton si difende con il suo Patronus (la cerva) e i due hanno uno scambio di battute molto intenso: il ragazzino dice di ammirarlo molto per il suo coraggio e Severus risponde che, non avendo potuto salvare Lily, ha dedicato la vita a combattere per la sua causa. Dice a Scorpius che è orgoglioso di sapere che uno dei figli di Harry porti il suo nome, poi muore anche lui baciato dai Dissennatori. Scorpius invece riesce a scappare, risolve la seconda prova del Torneo e torna nel presente, scoprendo che sia Harry che Albus Severus (e gli altri figli) sono vivi e tutto è tornato alla normalità. Harry, Ginny, Draco, Hermione, Ron e la McGranitt sono molto arrabbiati per quello che è successo, chiedono spiegazioni e i ragazzi raccontano tutto. Poi Scorpius dice che la giratempo è andata perduta. La notte, invece, rivela ad Al di averla ancora e di volerla distruggere per evitare altri danni. I due vanno nella guferia per distruggere l’oggetto e qui vengono raggiunti da Delphi (la nipote di Amos Diggory) che dichiara di volerli aiutare. I due ragazzi notano che Delphi ha un tatuaggio di un Augurey, un uccello mitico che serve per predire il futuro e Scorpius si ricorda che era un simbolo dei seguaci di Voldemort nella realtà alternativa. Così si scopre che Delphi è una simpatizzante del Signore Oscuro e ha sempre tramato per organizzare il suo ritorno, utilizzando Albus Severus perché secondo una profezia deve essere lui a farlo tornare (la profezia parla di un parente accecato e dell’assassinio di un genitore, quindi di Albus che, non rendendosene conto, provoca la morte di Harry). Intanto Harry, Ginny e Ron scoprono (tramite la Mappa del Malandrino?) che Scorpius e Al sono nella guferia con Delphi e si recano da Amos a chiedere spiegazioni. Qui scoprono che l’uomo non ha una nipote che si chiama Delphi e che era sotto effetto di un incantesimo Confundus. Delphi riporta Al e Scorpius al Torneo Tremaghi, tenendoli sotto controllo con la Cruciatus, ma Cedric la vede e pensando che si tratti di una delle prove del Labirinto la immobilizza. Si avvia così a prendere la coppa (e quindi a morire) mentre Albus e Scorpius gli dicono che suo padre lo ama profondamente (lacrimoni di nuovo). Delphi riesce a liberarsi e scaglia i due in un passato ancora più lontano. Si ritrovano nel 1981, 24 ore prima della morte di James e Lily e i ragazzi pensano che Delphi voglia uccidere Harry bambino al posto di Voldemort. I due vedono Lily e James uscire di casa con Harry (ma non dovevano stare a casa sotto Incanto Fidelius?) e scrivono un messaggio sulla coperta di Harry in modo che Harry adulto (nel presente) lo legga e capisca. Intanto Harry (nel presente) parla con il ritratto di Silente chiedendogli spiegazioni sul fatto che sia stato abbandonato ai Dursley ecc ecc e Silente rivela di aver fatto tutto per il bene superiore, solo con l’intento di proteggerlo e accecato dal troppo amore (scena messa lì a casaccio per giustificare il comportamento di Silente che non è piaciuto ai fan). Draco rivela l’esistenza di un’altra giratempo, sempre confiscata a Theodore Nott e molto più potente perché modificata dai Mangiamorte, ma non possono usarla perché non sanno esattamente in che momento del passato si trovino i loro figli. Draco e Harry parlano tranquillamente in amicizia, Draco racconta della morte di sua moglie Astoria e dei pregiudizi che lui e suo figlio devono affrontare tutti i giorni, della loro tristezza e solitudine. Poi ricevono il messaggio scritto dai ragazzi sulla coperta e usano la giratempo per ritrovarli. Sono tutti nel 1981, e si rendono conto che Delphi non vuole uccidere Harry ma mettere in guardia Voldemort, dicendogli che se tenterà di uccidere il bambino segnerà la sua rovina e la sua definitiva sconfitta. Tutti concordano che è necessario ingannare Delphi, uno di loro deve travestirsi da Voldemort. Vuole farlo Ginny, dicendo che lei sa cosa vuol dire essere posseduta dal Signore Oscuro, ma alla fine decidono che lo faccia Harry. Qui Hermione assume il comando dell’operazione e Draco fa una battuta su quanto gli piaccia farsi comandare da lei (accenno alla Dramione giusto per accontentare i fan). Delphi arriva, cade nel tranello e racconta a Harry (trasfigurato in Voldemort) di essere figlia sua e di Bellatrix, nata poco prima della battaglia di Hogwarts. Piano piano però l’incantesimo svanisce e il travestimento di Harry salta. Così Delphi lo chiude in un’ala della chiesa in cui si sono incontrati e iniziano a duellare. Harry ha la peggio, ma arrivano tutti gli altri a salvarlo e lui dice qualcosa tipo “Io non sono come te perché non ho mai dovuto combattere da solo” (amicizia, amore, blablabla). Delphi, sopraffatta, chiede di essere uccisa o obliviata per dimenticare questa faccenda e che voleva solo conoscere suo padre, ma Harry dice “Non lo conoscerai mai, sarai sempre un’orfana come me e non potrai mai dimenticarlo”. Tutti quanti assistono all’omicidio di James e Lily (e Harry giustamente si dispera, scena strappalacrime molto commovente) e vedono arrivare Hagrid che prende il piccolo Harry. La linea temporale si è così ristabilita e tutti possono tornare nel presente. Delphi viene rinchiusa ad Azkaban, Scorpius e Albus tornano a Hogwarts. Il primo racconta di aver trovato finalmente il coraggio per chiedere a Rose di uscire e che lei ha risposto di no ma è fiducioso che le farà cambiare idea. In effetti arriva Rose e si capisce dal suo atteggiamento che un po’ Scorp le piace. Cambio di scena: Harry e Albus passeggiano in prossimità della lapide di Cedric, Harry dice che anche a lui sarebbe piaciuto salvarlo, ma non ha potuto far niente e il passato non si può cambiare. Poi dice che essere coraggiosi non significa non avere alcuna paura, infatti lui stesso ha paura di molte cose: il buio, gli spazi stretti, i piccioni (???). Parlano anche di Piton e di Silente e del fatto che siano stati degli eroi molto coraggiosi ma non privi di debolezze, e che anzi siano state proprio le loro debolezze a renderli grandi. Concludono promettendosi di avere un rapporto migliore da ora in poi. Lo spettacolo finisce con lo scambio delle battute “Credo proprio che sarà una bella giornata” “Sono d’accordo”.




Eccoci arrivati alla fine, la seconda parte di The Cursed Child è molto lunga e secondo me ci sono troppi eventi condensati. Mi è piaciuta molto la caratterizzazione di Harry, Ginny, Draco, il fatto che l'amore tra due coppie (leggendo gli spoiler scoprirete quali) rimanga inalterato in tutti gli universi alternativi e alcuni colpi di scena. Altri elementi però li ho trovati ancora inspiegabili o contraddittori rispetto ai libri (e li trovate commentati in corsivo). Inoltre ho detestato il fatto che ben due personaggi ritornino giusto per fare due battute, anche abbastanza nonsense, per poi scomparire di nuovo. Insomma, nel complesso penso che la trama di Harry Potter and The cursed Child sia stata scritta in maniera troppo frettolosa e in alcuni punti solo per accontentare i fan. E poi è proprio il sistema narrativo che non mi piace. Comunque ricordiamoci che si tratta sempre di SPOILER, che potremo giudicare meglio quando leggeremo l'intero libro di Harry Potter 8 e che comunque uno spettacolo del genere andrebbe visto e vissuto dal vivo (e speriamo di averne la possibilità).


Le spille #Keepthesecrets, distribuite tra gli spettatori per invitarli a non diffondere spoiler

Il cast: Harry Potter

Gli autori; J. K. Rowling, Jack Thorne e John Tiffany

Il teatro West End di Londra

Una scena dallo spettacolo: Ron, Draco ed Harry

Ci siamo, signori! La seconda parte di Harry Potter and the Cursed Child è stata messa in scena ...

0 commenti: