5 cose da fare a Natale 2017 invece di guardare un cinepanettone

28 novembre 2017


Per me onestamente è un po' presto, ma so che molti di voi stanno già cercando idee e suggerimenti su cosa fare a Natale 2017. So anche che molti di voi, disperati davanti alla millesima domanda della prozia sulla vostra situazione sentimentale, si rifugeranno al cinema, e questo non sarebbe un male. Il problema è che lo faranno per guardare un cinepanettone. Chiariamo una cosa, non ho nulla contro il cinema italiano e la voglia di spensieratezza. Però no, i cinepanettone no. I cinepanettone no perché sono volgari, sboccati, e non fanno ridere manco per sbaglio. I cinepanettone no, perché questo Natale 2017 ci delizierà con quello che (credo e onestamente spero) sarà il punto più basso raggiungibile dal cinema italiano nella storia dell'umanità: un montaggio di scene "esilaranti" dai cinepanettone degli anni passati. Eh?
Vi spiego: il signor Paolo Ruffini, che con questo... mmm... "genere cinematografico" condivide la caratteristica di non far ridere manco per sbaglio, è il... mmm... "regista" di Super Vacanze di Natale. Si tratta di un montaggio di scene dai cinepanettone storici di Massimo Boldi e Christian de Sica. Un'opera magna che, già dal trailer, si preannuncia un capolavoro di te**e, c**i e parolacce. Divertimento assicurato per tutta la famiglia! Ma va bene, perché se voi vi divertite così, chi sono io per dirvi di non farlo? Posso almeno dirvi, però, che montaggi di battute squallide dalle commedie più turpi dell'umanità se ne trovano in abbondanza, e gratuitamente, su internet. Perché, perché andate al cinema una volta all'anno e ci andate per Paolo Ruffini che ha creato un film con megavideo? Dai! Ecco 5 cose da fare a Natale, molto più divertenti che guardare un cinepanettone :)

1. Uscire di casa. No, cioè, uscire di casa per stare all'aperto intendo. Parchi, mercatini, villaggi di Babbo Natale: queste sono le tradizioni natalizie da rinnovare con amici e parenti. 


2. Stare con la vostra famiglia. So che sembra assurdo, ma c'è stato un tempo in cui le vacanze di Natale si passavano in famiglia. Che tradizioni barbare, eh? E niente, se la zia vi chiede ancora come sta il fidanzatino ditele che siete bisex e mandatela in confusione. 

3. Fare un puzzle, un gioco da tavola, giocare a carte. Che bello quando non c'erano ancora i tablet e per giocare dovevi, tipo, usare le mani, la testa, l'intuito, l'immaginazione. Che tempi spensierati e innocenti!

4. Andare al cinema, ma per vedere un film più interessante. Il giorno prima di Super vacanze di Natale esce Star Wars, per dire. 

5. Dormire. Vi ricordare di questa deliziosa sensazione? Succede quando chiudete gli occhi, abbandonati su una superficie orizzontale, e spegnete il cervello. Per carità, lo spegnereste anche con i cinepanettone, ma almeno qui recuperate le energie per il nuovo anno. 


Tailleur, capospalla o vestito in velluto? Il tessuto su cui puntare per l'autunno inverno 2017

21 novembre 2017


Tailleur, capospalla o vestito in velluto: l'importante è che sia morbido, prezioso e dai riflessi cangianti. La moda autunno inverno 2017 conferma il velluto come uno dei tessuti più amati dagli stilisti (e anche da noi!)
Impalpabile e luminoso, un abito in velluto è capace di rendere il look sofisticato senza troppi fronzoli. Scegli questo tessuto prezioso anche per tailleur, cappotti e accessori: sulle passerelle della moda autunno inverno 2017-18 è stato distribuito ovunque, per accontentare tutte. Un total look audace e moderno, con giacca e pantaloni in velluto, può sembrare un azzardo, ma se non te la senti di osare puoi puntare su un solo accessorio. Borse, scarpe, fiocchi tra i capelli o in vita. Ecco 15 look dalle fashion week autunno inverno 2017-18 da cui prendere ispirazione!


Giacca avvitata e pantalone in velluto burgundy per Altuzarra

Total look in velluto per lui e per lei, firmato Anna Sui

Per Badgley Mischka il velluto dona un tocco luxury alla tuta blu notte

Minidress in velluto, perle e ricami per Blugirl

Dolce & Gabbana scelgono il verde smeraldo per il tailleur pantalone in velluto super chic

Maria Grazia Chiuri ha esplorato le mille sfumature di blu per la collezione Dior inverno 2017: non poteva mancare l'abito in velluto

L'eclettico Dries Van Noten abbina l'abito in velluto nero a una stola di pelliccia multicolor

Alberta Ferretti ha puntato sui capispalla per l'inverno 2017: cappotto vestaglia in velluto nero con ricami preziosi

Il tailleur pantalone di Genny si abbina al cappotto glitter

Alessandro Michele sceglie i pantaloni di velluto neri per Gucci autunno inverno 2017

Abito da sera blu notte firmato Carolina Herrera

Ha un'anima sportiva il vestito in velluto Lacoste

Morbido tailleur pantalone in velluto Max Mara

Velluto a coste per il completo azzurro polvere di Ermanno Scervino

Jeremy Scott abbina i pantaloni in velluto magenta a una t-shirt dal gusto rock

Animali Fantastici 2: Silente, Grindelwald e 5 motivi per cui sono elettrizzata!

18 novembre 2017


Animali fantastici: I crimini di Grindelwald, ecco il titolo ufficiale del sequel, annunciato ad un anno dall'uscita del primo film. E l'euforia tra i fan di Harry Potter (che negli ultimi anni hanno avuto diverse occasioni per gioire) si è riaccesa all'ennesima potenza. Ma perché siamo tutti così elettrizzati dall'annuncio del titolo, della data di uscita e delle prime foto dal set di Animali Fantastici 2? I motivi sono tanti, ecco i 5 per me più importanti :)

1. Perché ogni occasione per espandere l'universo di Harry Potter è motivo di gioia. Ve ne ho già parlato l'anno scorso, appena uscita dall'anteprima notturna di Animali Fantastici e dove trovarli: questo prequel, che all'inizio sembrava si sarebbe distaccato completamente dalle avventure di Harry Potter & co., si lega invece perfettamente alle vicende della saga. Racconta il passato di uno dei personaggi più amati, che ve lo dico a fare?

2. Come dicevo sopra: perché non vedo l'ora di scoprire TUTTA la storia di Albus Silente. Raccontato nell'ultimo libro Harry Potter e i Doni della Morte, il passato del preside di Hogwarts è misterioso e oscuro, come per moltissimi personaggi della Rowling. Ed è per questo che tutti i fan aspettano di scoprire il legame tra Silente e Grindelwald. Il fatto che i due siano interpretati dagli strafighi Jude Law e Jhonny Depp è solo un dettaglio. Giusto?

3. Perché Eddie Redmayne si è dimostrato all'altezza del mondo magico. Nel primo capitolo Animali Fantastici e dove trovarli, un dubbio mi ha assalito: non è che il povero Eddie, vincitore di un Oscar e acclamato dalla critica, ha fatto un passo falso? Inserirsi in un fandom di successo può essere un colpo da maestro o la fine di una brillante carriera. Per Redmayne, si è trattato della seconda opzione. D'altra parte, il protagonista Newt Scamander è delicato, sensibile, impacciato. Un personaggio perfetto per il talento dell'attore. 

4. Perché devo, DEVO scoprire cosa succederà a Credence. Se mi seguite da un po', anche su facebook e instagram, ormai conoscete la mia passione per i personaggi dannati e disgraziati. E chi meglio dell'oscuro (in tutti i sensi) Credence Barebone? La depressa, adorabile, tenerissima creatura micidiale che ha scatenato il panico a New York ha ancora taaaanto da raccontare, ne sono sicura. 

5. Parlando di storie tormentate: perché finalmente conosceremo Leta Lestrange, personaggio appena accennato nel primo film di Animali Fantastici ma che ha scatenato le mie più profonde fantasie di amori disastrosi e storie strappalacrime. E che dire di Jacob e Queenie? Chi, come me, desidera ardentemente rivederli insieme?


Tina (Katherine Waterston), Newt (Eddie Redmayne), Jacob (Dan Fogler)

Credence (Ezra Miller) e Maledictus (Claudia Kim)

Leta (Zoe Kravitz) e Theseus (Callum Turner)


Jacob (Dan Fogler), Queenie (Alison Sudol), Grindelwald (Johnny Depp)

Silente (Jude Law)

5 motivi per cui il cardigan è la vita (per la moda inverno 2017)

15 novembre 2017


Indossare un cardigan vi fa pensare alla nonna della prozia della vostra bisnonna? Lavorare a maglia vi sembra la cosa meno cool dell'universo? Avete fatto fuori tutti i vostri twin-set di cashmere? Ragazze, avete sbagliato tutto. Perché, come dicevamo qualche giorno fa, d'inverno fa freddo e almeno ogni tanto gli stilisti se ne ricordano. Così per la moda inverno 2017 hanno tirato fuori tutta una serie di maglioncini della nonna che più bon ton di così si muore. Ecco 5 buoni motivi per indossare un cardigan quest'inverno!

1. Banale, ma mi pare necessario sottolinearlo: perché sono caldi, morbidi e coccolosiNessuna felpa sdrucita potrà mai tenervi al caldo come un cardigan di lana, avvolgente e morbidissimo, fatevene una ragione. 

2. Perché la moda inverno 2017 ha un solo diktat: accumulo. Già da diverse stagioni, quello che osserviamo in passerella è l'effetto accumulo. Ogni look è costituito da millemila strati, che vanno dal tulle alla lana grossa. 

3. Perché sono versatili. Non solo i cardigan sono l'ideale per un look a cipolla, ma per qualsiasi look a cipolla. A tinta unita fanno tanto ragazza perbene, extralong ricordano i sempre amati anni '90, stretti in vita da un cinturone creano un effetto clessidra, aperti con frange danno un tocco hippie. 

4. Perché lavorare a maglia è il nuovo hobby delle persone fighe. In questo delizioso periodo in cui gli hipster hanno sconvolto le nostre vite, la cosa più cool che si possa fare è dedicarsi a un hobby apparentemente noioso. Di quelli che la nonna si ostinava a volerci insegnare quando noi desideravamo solo scappare a guardare l'ultima puntata di Sailor Moon. 

5. Perché Gucci docet. Tantissimi stilisti (come vi mostro in queste foto) hanno portato i cardigan in passerella, ma il primo è stato Alessandro Michele per Gucci. Con il suo stile nerd-vintage-romantico-rock-barocco, ha reso il cardigan a righe regimental un vero must, anche per la moda inverno 2017


Giorgia & Johns

Desigual

Patrizia Pepe

Golden Goose Deluxe Brand

Zara

Gucci Pre-Fall

Burberry autunno inverno 2017-18

Gucci autunno inverno 2017-18


Les Copains autunno inverno 2017-18

Missoni autunno inverno 2017-18

N°21 autunno inverno 2017-18


Prada autunno inverno 2017-18


Sandali con calzini: li indosseremo davvero quest'inverno? 5 consigli per provare questo trend 2017

7 novembre 2017


Ci sono poche cose di cui non mi piaccia scrivere, una di queste sono le scarpe. Avete già visto nel mio post sulle scarpe per plantari quanto questo argomento sia complicato e spinoso per me, ma stavolta non posso proprio esimermi. Perché oggi parliamo di un elemento della moda inverno 2017 (e, a dire la verità, già di qualche stagione) che divide l'opinione pubblica a metà peggio dei look di Melania Trump: sandali + calzini in inverno
Sì, ragazzi, è vero. Da diverse stagioni gli stilisti ci propongono sandali con calzini da indossare nella stagione fredda, e noi facciamo finta di non vedere e ci giriamo dall'altra parte. Ma per quanto ancora potremo ignorare le leggi della moda 2017? Per quanto mi riguarda, posto appunto il mio problema con le scarpe per plantari, mi sembra difficile poter seguire il trend. E meno male. Vogliamo davvero morire di freddo e congelarci i piedini per seguire la moda? Ok, io forse sono troppo freddolosa, ma come si fa a indossare scarpe aperte con le temperature invernali? Forse gli stilisti non lo sanno, che noi viviamo nel mondo vero e qui in inverno fa freddo. Qualcuno dovrebbe avvisarli. 
Comunque, nel caso voleste osare e seguire questo trend per l'inverno 2017, ecco 5 consigli per abbinare i sandali con calzini

1. Va bene che le scarpe siano aperte, va bene tutto, ma scegliete materiali invernali! Perfetti il velluto, la pelliccia (meglio se finta), la vernice e la pelle. 

2. Abbinate il giusto sandalo al giusto calzino. Scegliete il ton sur ton se volete dare slancio alla gamba, colori in contrasto o glitterati per attirare l'attenzione. 

3. Occhio alle misure: se indossate i sandali con calzini di lana o di altri materiali ingombranti, considerate che ruberanno un po' di spazio all'interno della scarpa. Scegliete quindi un numero in più, per evitare che fibbie e cinturini vari creino l'effetto cotechino di Capodanno!

4. Il trend sandalo + calzino è cool e divertente, ma rischia di scivolare nella caduta di stile se non è indossato con la giusta dose di ironia e personalità. Indossate sandali spiritosi, esagerati o iperdecorati per accentuare questo mood. 

5. Se invece non ve la sentite di osare (e in questo caso avete tutta la mia comprensione), potete cavalcare il trend in maniera più soft: abbinate ai sandali invernali un paio di collant coprenti e il gioco è fatto. 


Bottega Veneta

Gioseppo

Isabel Marant

Philosophy by Lorenzo Serafini

N°21

Rochas

Cappotti 2017, questo è l'inverno dei colori: 15 modelli da comprare online

3 novembre 2017


Le sfilate di moda autunno inverno 2017 sono state chiare: è l'anno dei cappotti colorati. Se il nero e il bianco rimangono colori pass-par-tout per ogni stagione, le tendenze vogliono che i nostri cappotti del 2017 esplorino i colori dell'arcobaleno. Rosso fuoco e rosa cipria, azzurro polvere e blu cobalto, magenta e lilla sono i colori di moda per i caldissimi capi che ci avvolgeranno nelle giornate fredde, e perfino il più classico dei cappotti color cammello si reinventa in sfumature nuove e originali. 
Ecco 15 modelli di cappotti per il 2017, da acquistare negli e-commerce delle grandi griffe o su Mytheresa



1. Cappotto dalla linea dritta color uovo. Eccolo, il classico cappotto beige che esplora nuove nuance. Contemporaneo ma perfetto da usare per gli inverni a venire. A. P. C. su Mytheresa.

2. Cappotto color tabacco. Se le tendenze per il cappotto 2017 sono i colori vivaci e pastello, non si può negare lo stile senza tempo di questo modello Bottega Veneta. Lo trovate su Mytheresa

3. Cappotto a uovo senape. Questo è un colore di gran tendenza per la moda inverno 2017: anche se non sembra, è comunque un neutro che sta bene con tutto o quasi. Sul sito Max & Co.


4. Cappa azzurro polvere. Incredibilmente chic, questo cappottino chiuso da due bottoni è elegante, moderno e alla moda. Chloé su Mytheresa.

5. Cappotto azzurro baby con scollo di pelliccia. Femminile grazie all'arricciatura in vita e ai bottoncini sul davanti, è reso più moderno dal collo di pelliccia bicolor. Firmato Fendi, lo trovate su Mytheresa

6. Cappotto corto blu denim. La versione giovane del classico cappotto blu è questo modello corto, dallo scollo profondo e sfilacciato, color denim. Firmato M Missoni, lo trovate sul sito.



7. Cappotto sportivo viola. Cuciture a vista e pratico cappuccio per questo modello dalla tonalità viola intenso. Solo per coraggiose, è firmato Max & Co.

8. Cappotto corto con scollo di pelliccia. Il lilla è uno dei colori must della moda inverno 2017. Per Miu Miu, compone un cappottino corto con maxi bottoni e scollo di pelliccia. Su Mytheresa.

9.  Cappotto in lana melanzana. Loro Piana propone un taglio asciutto e pulito, privo di revers e di qualsiasi fronzolo. Unica concessione, la cintura che sottolinea il punto vita. Lo trovate su Mytheresa.



10. Cappotto vestaglia rosa bubble. Il modello morbido e il colore pop contrastano con i polsini in pelliccia, da sciura milanese. Lo propone Prada su Mytheresa.

11. Giacca extralong rosa cipria. Il modello si ispira al guardaroba maschile, ma il colore è iperfemminile: Stella McCartney sceglie i contrasti per il suo cappotto 2017 di punta. Su Mytheresa.

12. Cappotto in pelliccia rosa bubble. Anche per Burberry il rosa bubble è il must dell'inverno 2017. Di certo non si può passare inosservate con un cappotto del genere! Sempre su Mytheresa



13. Classico d'ispirazione militare rosso. Il doppiopetto, la cinta in vita e i dettagli rubati al guardaroba militare: tutto è classico in questo cappotto di Red Valentino, tranne il colore. Su Mytheresa.

14. Trench classico rosso intenso. Burberry ripropone il trench che lo ha reso un marchio celebre in tutto il mondo, per l'inverno 2017 in versione rossa. Lo trovate su Mytheresa.

15. Piumino con collo in pelliccia. Per Miu Miu il rosso si sposa bene con il nero, in questo piumino leggerissimo e imbottito, con fiocco bon ton. Anche questo, lo trovate su Mytheresa

La mia gallery su Instagram