Dall'abito alla felpa con zip, a Milano sfila la moda trasformista di Atsushi Nakashima


Ieri a Milano è stata la giornata dei giovani stilisti: dopo la sfilata di Grinko, la fashion week è proseguita con il giapponese Atsushi Nakashima. Trasformista, fluida e completamente customizzabile, la moda uomo e donna che lo stilista, ex direttore creativo di una linea di Jean paul Gaultier, ha presentato alla settimana della moda di Milano
Il fulcro della collezione primavera estate 2018 che ha sfilato al Museo della Scienza e della Tecnologia è stata la zip. Trench, abiti, felpe con zip si modellano sul corpo e si uniscono tra loro per creare una moda assolutamente personalizzata. Uno stile eclettico e trasformista, che permette di togliere "un pezzo" e aggiungerne un altro, creando così capi unici dalla forte componente casual. La moda uomo e donna di Atsushi Nakashima, infatti, è fatta di denim, cotone e tessuti tecnici, i materiali più casual e sportivi. La possibilità di customizzare ogni look, però, dona alla collezione primavera estate 2018 un aspetto unico e originale. 
Una zip che apre al mondo la propria personalità e mette in comunicazione elementi diversi: questo l'obiettivo dello stilista giapponese che ai giornalisti presenti alla settimana della moda di Milano ha detto "Vorrei un mondo connesso, unito, più comprensivo e comunicativo". Minidress e trench, chiodi in pelle e felpe con zip esplorano le note cromatiche dei verdi, insieme a colori neutri come bianco, nero, beige e tocchi argentati in tessuto tecnico. Un giovane stilista che sicuramente sarà protagonista delle prossime edizioni della Milano Fashion Week











Si ringraziano Atsushi Nakashima e l'ufficio stampa Maximilian Linz