Sfilate Milano 2017: l'ultimo saluto ad Angelo Marani

Quanto può essere difficile per una figlia dire addio al padre? Tanto, tantissimo. Ma se la figlia è un'artista, è l'anima creativa dell'azienda del padre e ha l'occasione di terminare il suo ultimo lavoro, quell'addio diventa ancora più poetico e struggente. Il tema padre-figlio è stato il protagonista del primo giorno delle sfilate Milano 2017. Dopo la collezione di Grinko dedicata alle neonate figliolette, la sfilata di Angelo Marani alla Milano Fashion Week è stata infatti una dedica della figlia Giulia al papà scomparso il mese scorso. 
Giulia Marani completa la collezione autunno inverno 2017-18, ultimo lavoro di Angelo Marani, con la delicatezza e l'amore che solo una figlia può dimostrare al papà. E non è un caso che le lettere ricamate sui maglioni oversize formino la frase Angelo Marani Forever. Perché quando un padre se ne va rimane sempre nel cuore di chi lo ha amato, e quando uno stilista se ne va rimane in ogni sua creazione. Così "l'ingegnere della maglieria" sarà ricordato per le sue continue sperimentazioni su tessuti e filati.
Anche la collezione Angelo Marani autunno inverno 2017-18 presenta in passerella lavorazioni uniche. Il fil rouge tutta la sfilata è il patchwork, presente nelle fruscianti gonne plissé che uniscono velluto e georgette di seta, negli abiti in maglia stretch, nei pullover con intarsi di filati speciali e lettere ricamate. La sfilata Angelo Marani alla Milano Fashion Week è un susseguirsi di giallo oro, rosso carminio, blu ottanio che, intervallati dal nero, creano stampe colorate. La collezione prende spunto anche dal guardaroba personale di Angelo Marani, aggiungendo un tocco maschile alla garbata femminilità del brand: il cappotto in maglia avvolgente come una vestaglia, la giacca in vernice e il tailleur mannish in jaquard che unisce il motivo maculato a quello floreale arrivano direttamente dai capi che lo stilista amava indossare. 
La sfilata si conclude con i maglioni oversize che fungono da minidress su collant colorati, le cui lettere formano la frase Angelo Marani Forever. Così questa stagione di sfilate Milano 2017 ricorda un grande artista del made in Italy, e Giulia Marani ricorda un grande padre. 







Photo Courtesy ufficio stampa Res - Relazioni Pubbliche