Buona fine 2018: i 6 post che avete amato di più quest'anno

31 dicembre 2018

Il classico bilancio dell'anno che sta per finire


Buongiorno: è il 31 dicembre 2018 e tra poche ore anche quest'anno sarà finito. Cosa significa? Per qualcuno niente, solo che la Terra ha compiuto una rivoluzione completa intorno al Sole. Corretto. Per altri, però, la fine di un anno e l'inizio di quello nuovo coincide con la chiusura di un capitolo. Inevitabile, quindi, fare bilanci e stilare liste dei nostri momenti preferiti del 2018 e dei propositi per l'anno nuovo (che poi, puntualmente, lanceremo nel cassonetto dell'indifferenziata tra una settimana o meno). Un momento utile, però, per fare bilanci di cosa abbiamo ottenuto, cosa avremmo potuto fare meglio, i passi (anche piccoli) che abbiamo compiuto per avere una vita migliore nell'anno che inizia. Per un blogger, tipicamente, la conclusione di un anno porta a chiedersi cosa abbia funzionato e cosa no nella strategia applicata durante questi 12 mesi, in modo mettere a punto i contenuti migliori per il 2019. Per me, è anche un momento per ringraziarvi di avermi letta, di aver sostenuto le mie lotte insieme a me, di avermi aiutata a raccontare e analizzare tutto ciò che amo e di aver condiviso con me vittorie e sconfitte. Ecco quindi i 6 post su Sbirilla che avete amato nel 2018, uno per ogni categoria, con i miei ringraziamenti per averli letti, condivisi, diffusi sui vostri social. E i miei migliori auguri per un favoloso 2019 "a voi e famiglia", che di 'sti tempi sembra un insulto ma non vedo cosa si possa augurare di meglio :) 

1. La tragedia di prendere un autobus Catania Agrigento se soffri di una malattia cronica (e non solo)


Che questo sia stato il post più letto IN ASSOLUTO su Sbirilla nel 2018 mi riempie di commozione. Perché questa non è la classifica di elementi pop, qui non si parla di serie tv o di film, né dei vestiti più belli di una sfilata di moda. Qui si parla della mia malattia cronica, di un momento estremamente umiliante per me e di come nel 2018, e chissà per quanti anni ancora, l'Italia non abbia voluto guardare ai malati cronici come a cittadini che meritano lo stesso rispetto e gli stessi diritti degli altri. La quantità di persone che hanno letto, condiviso e ripostato la mia disavventura a bordo di un autobus Catania Agrigento, di gente che ha espresso la propria solidarietà in privato o ha cercato di aiutarmi pubblicamente, mi ha veramente commossa. Non so che altro dire, se non che la prossima volta che la SAIS Trasporti tratterà così qualcuno di noi, gli faremo un mazzo così. 

2. Le 10 canzoni più belle di Crazy Ex-Girlfriend


Passando a toni più allegri, il 2018 mi ha regalato alcune delle serie tv più divertenti e appassionanti degli ultimi anni e mi sembra che molti di voi siano d'accordo. La classifica delle canzoni più belle di questa serie musical, che purtroppo si concluderà nel 2019, è stata amatissima. Ovviamente il merito non è mio, ma di Rachel Bloom & co. che hanno reso Crazy Ex-Girlfriend un fenomeno televisivo amatissimo da un pubblico ristretto ma fedele. E non vediamo l'ora di scoprire le splendide canzoni e coreografie dell'ultima stagione!

3. Moda, styling e serie tv: la stilista emergente Alessia Avellone mescola fantasy e pop


Questa è una bellissima sorpresa: tra matrimoni reali e tendenze fashion, il post che avete preferito nella sezione moda riguarda una giovanissima stilista emergente, siciliana DOC e amante della tv fantasy. La collezione autunno inverno di Alessia Avellone, che si ispira al dandy Andrea Sperelli ma ricorda anche le atmosfere di Game of Thrones, vi ha conquistati tanto quanto ha conquistato me. 
La vostra sfilata preferita è stata invece quella del BINF Fashion Show alla Milano Fashion Week. Insomma, gli stilisti emergenti hanno fatto furore. Tra le tendenze, si piazzano al primo posto le scarpe per la primavera estate

4. Come diventare travel blogger? 8 domande ad Alessia Siena, stilista che ha scritto la guida "Viaggiare vivendo"


Questo 2018 per me è stato caratterizzato da viaggi brevi ma deliziosi, ma il post sui viaggi che avete amato di più sono stati i consigli di Alessia Siena. Stilista e travel blogger, ci ha dato alcune preziose dritte per trasformare la wonderlust in stile di vita, viaggiare vivendo splendide avventure e cogliere le opportunità che ci si presentano per scoprire le meraviglie del mondo. Grazie Alessia!
La mia guida di viaggio che avete amato di più, invece, è stata quella sul weekend a Disneyland Paris. Romanticoni. 

5. Al Festival di Venezia la presentazione del saggio di antropocinema "Star Wars - il mito dai mille volti"


Il film di Star Wars di quest'anno, lo sfortunato Solo, non ha entusiasmato me né voi, ma il fascino di questa saga continua ad appassionare. Così il post più amato nella categoria cinema è, sorprendentemente, quello in cui vi racconto di "Star Wars - Il mito dai mille volti", il saggio di Andrea Guglielmino presentato al Festival del Cinema di Venezia. E se partecipare al Festival è stato di per sé un momento indimenticabile nel mio 2018, questo libro e la sua presentazione (con la presenza straordinaria di Kylo Ren che, purtroppo, non era Adam Driver) è stato uno dei suoi picchi. Veri momenti nerd in mezzo al glamour del Lido. 
La vostra recensione preferita, invece, è stata quella di un altro flop in una saga amatissima: Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald.


6. Come "Circe" di Madeline Miller (prossimo all'uscita in Italia) ha riscritto la mitologia greca in chiave femminista


Insieme al già citato saggio su Star Wars e quello su Joe Wright, il vostro post preferito nella categoria libri 2018 è stato quello su Circe di Madeline Miller. Un romanzo che ha conquistato anche me, con la sua riscrittura in chiave femminista di uno dei personaggi più affascinanti e misteriosi della mitologia greca. Una prosa mirabile e uno stile emozionante caratterizzano questo libro che, quando finalmente arriverà nella sua traduzione italiana (credo proprio nel 2019) sarà immediatamente un best seller. 

Qual è il post che avete preferito nel 2018 e cosa vorreste leggere su Sbirilla nel 2019?



Posta un commento

La mia gallery su Instagram