Apri la galleria per scoprire 12 capi animalier che non possono mancare nel tuo guardaroba per la primavera estate 2016!

Il 12
febbraio 1947 l’animalier ottiene nuovamente rispetto sfilando per la prima
volta su una passerella, quella di monsieur Christian Dior. La sfilata che presenta la sua prima collezione
verrà celebrata dalla redattrice Harper’s Bazaar Carmel Snow, con la celeberrima espressione «Mio caro Christian, i
suoi abiti hanno un tale new look», inaugurando di fatto una nuova era per
l’abbigliamento femminile. Alla fine del rovinoso periodo bellico, le sue gonne
e i suoi abiti da sera fastosi (occorrono 15 metri di stoffa per una gonna e
ben 25 per un abito da sera!) tornano a far sognare le signore. E una delle
rivoluzioni apportate al mondo della moda è la stampa maculata, utilizzata con
grandissima eleganza per la realizzazione di alcuni abiti da sera in chiffon.
Il couturier si innamora a tal punto di questa stampa da riuscire ad ottenerne
l’esclusiva per due anni.

Negli
anni ’60 sarà Yves Saint Laurent a
sdoganare l’animalier come stampa “da giorno”, decorando i suoi impermeabili
con macchie di leopardo. Infine, a cavallo tra gli anni ’70 e gli ’80, Roberto Cavalli fa dell’animalier il
suo tratto distintivo. La donna Cavalli è felina, aggressiva, iperfemminile.
Ormai le stampe ispirate al mantello degli animali più feroci sono consacrate
all’alta moda, accanto a quelle pitonate o piumate ispirate a rettili ed uccelli
variopinti
.

Con questo brano tratto dal mio libro Vogueabolario – Le parole della moda, vi racconto le origini e la diffusione della stampa animalier sulle passerelle della moda italiana e francese. E oggi? La moda primavera estate 2016 non si sottrae al fascino felino e graffiante delle stampe maculate, zebrate e chi più ne ha più ne metta. Meglio evitare il total look, che richiede abbondanti dosi di disinvoltura e autoironia, e puntare su un solo capo o accessorio protagonista del vostro outfit. 

Vi lascio una serie di scatti dalle passerelle della moda primavera estate 2016, per ispirarvi con tanti look animalier!

Dior Haute Couture
Roberto Cavalli
Valentino
Bottega Veneta
Saint Laurent
Elisabetta Franchi
Hogan

 

Versace