Vi ho parlato degli abiti da sera della New York Fashion week come il lato più romantico, prezioso, sognante delle sfilate della Grande Mela. Ma la svolta dark è dietro l’angolo: in nessuna sfilata di moda può mancare un abito nero, il colore-non colore per eccellenza. Per anime oscure e tremendamente chic. 

Anche alla New York Fashion Week ogni designer ha proposto la propria interpretazione, dai vestiti neri corti agli abiti lunghi più sontuosi, dai completi di taglio maschile alle felpe urban. Se ci pensate, il nero è il colore più duttile: diventa elegante, sportivo, casual, sexy, bon ton. Protegge dagli sguardi indiscreti o li attira, grazie all’allure misteriosa che lo circonda. 

Vera Wang è partita da una giacca da scherma per disegnare la sua collezione autunno inverno 2016-17. Scomponendola, si ottengono bustier imbottiti, scolli austeri e spacchi vertiginosi. Il duo a capo di DKNY ne ha realizzato completi oversize unisex. Per il direttore creativo di Delpozo, la moda è architettura e ogni abito è un delicato equilibrio di volumi:: il nero diventa maestoso e affascinante. Marchesa lo rende elegante e sontuoso, Marc Jacobs gotico e surreale. 

Se vi sentite regine del mistero, black is the new black

Alexander Wang
Calvin Klein
Christian Siriano
Delpozo
DKNY
Kate Spade
Marc Jacobs
Marchesa
Oscar de la Renta
Proenza Schouler
Vera Wang