Pitti Uomo 2016volge al termine oggi, ed è tempo di bilanci. La manifestazione di Firenze
è una delle più attese per quanto riguarda la moda uomo internazionale. Sarà stata la visione ieri sera del film Dorian Grey con Ben Barnes, ma
analizzando le collezioni di brand e stilisti ho notato un trend topic
affascinante. L’uomo dell’immediato futuro è un gentiluomo ricercato, devoto alla bellezza e al lusso, amante dell’esotico
e della tecnologia. Insomma, un vero Dorian
Grey
contemporaneo! Non è un caso, allora, se in questi giorni il dandy sgargiante è diventato un
fenomeno virale. Non lo conoscete? Si tratta di un uomo sulla settantina,
originario di Pistoia, che si fa notare tra la Toscana e la Lombardia con i
suoi look raffinati e stravaganti. Il completo
maschile
color confetto per me è un po’ troppo, ma devo ammettere che
questo ritorno all’eleganza mi piace parecchio. E allora analizziamo i 5 capi preferiti dal dandy contemporaneo,
presentati a Pitti Uomo 2016.

Streetstyle da Pitti Uomo 2016
Streetstyle da Pitti Uomo 2016
Streetstyle da Pitti Uomo 2016

1. Il cappello.Che sia classico o moderno, il cappello
sarà l’accessorio principe della moda
uomo
. Per il prossimo anno, Barbisio lo propone in versione
personalizzabile, Doria 1905 impermeabile e Super Duper Hats lo carica di
significati mistici rappresentando la dicotomia tra bene e male. Infine, il
classico cappello Borsalino diventa
più urban con nuovi tessuti e nuance. Inutile dire che lo streetstyle è già
invaso da teste coperte!

Barbisio
Doria 1905
Superduper Hats

2. Il completo di lana. «Sentiamo che è il momento di un ritorno all’utilizzo delle
lane, in inverno,
– ha dichiarato il direttore
commerciale del brand Manuel Ritz – in capi molto costruiti anche se dai fit
asciutti, sempre verso il sartoriale
». A riscaldare il classico completo maschile ci pensa anche
Brunello Cucinelli, il cui gentlemen
rilassato
indossa giacche e pantaloni in lana pettinata, bouclé, tweed. Il
marchio Berwich da spazio a micro fantasie ed effetti vintage per i suoi
pantaloni morbidi, rigorosamente di lana.

Berwich
Manuel Ritz

3. Capi e accessori
tecnologici.
Il dandy contemporaneo sa che il lusso e la tecnologia vanno ormai di
pari passo, e non rinuncia a capi e
accessori smart
. Così sceglie i capospalla di Moorer, che grazie alle
ricerche del reparto Engineering sono capaci di aumentare la temperatura
corporea di 5 gradi. Se viaggia spesso per affari, porta con sé le valigie, gli
zaini e le borse Piquadro con la nuovissima applicazione Connequ. Collegata
allo smartphone, Connequ lo avviserà se ha dimenticato la ventiquattrore in
ufficio, se il portafogli non si trova dentro lo zaino o se il trolley è stato
prelevato da qualcuno sul treno.

Mooner
Piquadro

4. La scarpa con una
storia.
L’accessorio più amato dalle
donne diventa feticcio anche per gli uomini, espressione di raffinatezza e buongusto. Lo sono, per
esempio, il mocassino e la francesina che Moreschi ha lanciato sul mercato in
edizione limitata per festeggiare il 70° compleanno della griffe: in vitello
nero di ispirazione anni ’50. Le calzature di Amedeo Testoni prendono spunto
invece dagli ideali romantici. Arte, amore per il bello, passione creativa per
il bohémien dei giorni nostri.

Moreschi

5. I dettagli.Un vero gentlemen si
riconosce dai dettagli. Non può fare a meno dei papillon decorati con pietre e ricami di Raffaele Stella Brienza, i
gemelli-gioiello diBegüm
Khan, l’orologio da taschino(in versione moderna
con materiali tecnici) del marchio Fob Paris. Infine,
a letto indossa ipigiami luxurydi
Prince Tees, il brand di Emanuele Filiberto di Savoia ed Enzo Fusco.Noblesse oblige!

Fob Paris
Streetstyle da Pitti Uomo 2016
Streetstyle da Pitti Uomo 2016
Streetstyle da Pitti Uomo 2016
Streetstyle da Pitti Uomo 2016
Streetstyle da Pitti Uomo 2016
Prince Tees