Ciao a tutti! Come state?

Chi mi segue sulla mia pagina facebooksa già che mi sono trasferita a Milano da una settimana, per svolgere uno stage in un importante ufficio stampa. Piano piano mi sto ambientando e sto scoprendo le meraviglie che questa città può offrire. Un esempio? Le mostre e gli eventi! Lunedì sono stata invitata alla conferenza stampa e all’anteprima della mostra Il nuovo vocabolario della moda italiana, curata da Paola Bertola e Vittorio Linfante alla Triennale di Milano

Sapete bene che amo esplorare la storia della moda e le parole che la caratterizzano (non a caso il mio libro si intitola Vogueabolario! XD) e così sono rimasta veramente affascinata da questa mostra. Il percorso nella storia e nelle innovazioni nel campo della moda italiana parte dal 1998. Una data precisa, che segna l’ascesa di internet nel lavoro e nel tempo libero ed esattamente 10 anni prima dall’inizio della crisi economica che ha colpito tutti i settori, compreso quello della moda. Chi era all’apice ha fatto i conti con una nuova realtà, ma chi aveva appena iniziato? La soluzione è stata quasi per tutti una riscoperta dell’artigianalità. 

Ma torniamo alle parole della moda. La mostra è suddivisa in sezioni, ognuna caratterizzata da una parola-chiave: materia, superficie, costruzione, archetipo, comunicazione, illustrazione e così via. Ogni sezione mostra abiti, accessori, dettagli, bozzetti di stilisti che negli ultimi 20 anni sono ascesi all’olimpo del fashion. Attenzione però a non chiamarli giovani o emergenti! Due termini banditi dal Nuovo vocabolario della moda italiana, perché rischiano di non significare nulla o di etichettare con superficialità. La gioia più grande per me è stata scovare pezzi e capi di designer che ho conosciuto e che apprezzo. Stella Jean (avete letto la sua biografia che ho curato per Vogue.it?), Martina Grasselli di Coliac, Niccolò Beretta di Giannico, Giuseppe di Morabito, Vincent Billeci, Marco de Vincenzo, Angelos Bratis, Benedetta Bruzzicheis. E poi ancora illustrazioni, riviste di nicchia, fashion film (la cui sezione è stata curata da Constanza Cavalli Etro). Insomma, il posto ideale per chi ama la moda e ne vuole conoscere ogni sfaccettatura. 

Vi chiedo scusa per la bassa qualità delle foto, ma vi lascio comunque qualche scatto giusto per farvi sentire l’atmosfera. Potete visitare la mostra alla Triennale di Milano fino al 6 marzo 2016 😉

Il nuovo vocabolario della moda italiana – Illustrazioni
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Fausto Puglisi
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Look 
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Look
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Marco De Vincenzo
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Look 
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Coliac
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Co.Te
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Giannico
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Stella Jean
Il nuovo vocabolario della moda italiana Giuseppe di Morabito
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Quattromani
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Giuseppe di Morabito
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Marcelo Burlon
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Giannico
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Vivetta
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Vincent Billeci
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Look
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Riviste
Il nuovo vocabolario della moda italiana – Fausto Puglisi