Bikini: che estate sarebbe senza? La moda estiva ruota tutta intorno a questo capo, ridottissimo o in versione retrò come i trend 2015 ci suggeriscono. Ma voi sapete come è nato il moderno bikini?

Siamo nel 1946 e le donne hanno fatto tantissima
fatica per far accettare alla società l’utilizzo del costume intero. Ma il
signor Louis Réard pensa che la
pelle in mostra non sia abbastanza, così il 5 luglio lancia una collezione di
costumi da bagno che completa il lavoro di Jaques
Heim
. Lo stilista aveva presentato da poco l’Atome, considerato il costume
da bagno più piccolo del mondo e che aveva creato scandalo. Réard lo rimpicciolisce
ulteriormente,e  stupisce tutti chiamandolo
Bikini: il nome deriva da un atollo del isole Marshall, in cui recentemente gli
Stati Uniti avevano effettuato degli esperimenti nucleari. L’effetto del
bikini, proprio come aveva previsto il suo creatore, è esplosivo!

Il brano è tratto dalla voce Bikini del mio libro Vogueabolario – Le Parole della Moda, in cui trovate tante altre notizie e curiosità su capi d’abbigliamento e accessori. 

Ma oggi come lo indossiamo? Il modello a triangolini è sempre sulla cresta dell’onda, quello a fascia permette un’abbronzatura più omogenea. Righe, zig zag e pois hanno un gusto vintage mentre le classiche stampe di fiori e frutta vi renderanno freschissime e golose! 

Ecco le mie scelte di bikini e accessori must have per l’estate 2015! 🙂 

M Missoni 

BonBon su Luisaviaroma

Dolce e Gabbana

Emilio Pucci


Etro su Luisaviaroma


Havaianas

Roberto Cavalli su Luisaviaroma


Articoli correlati:

Vogueabolario – Le Parole della Moda

Moda estate 2015: cosa vedremo sulle nostre spiagge (su Comunic@lo)