"The favourite - La favorita": trama e recensione del film con Emma Stone e Olivia Colman, in concorso al Festival di Venezia

1 settembre 2018

Da sinistra: Nicholas Hoult, Emma Stone, Yorgos Lanthimos, Olivia Colman e Joe Alwyn al Festival del Cinema di Venezia


The Favourite - La Favorita di Yorgos Lanthimos è stato il mio primo film al mio primo Festival del Cinema di Venezia. Sono entrata in sala senza particolari pregiudizi (non avendo visto The Lobster e Il sacrificio del cervo sacro, i due lavori con cui il regista greco ha attirato premi e critiche in egual misura). Sapevo solo che avrei visto un film in costume ambientato alla corte inglese del '700, e tanto mi bastava. Invece ho trovato molto di più.
Il film con protagoniste Emma Stone, Olivia Colman e Rachel Weisz è divertente, dissacrante, a tratti grottesco e conquista con una sceneggiatura ben congeniata (la prima, per Lanthimos, non scritta da lui stesso) e delle performance impeccabili. 

Trama di The Favourite - La Favorita. In concorso al 75° Festival del Cinema di Venezia, il film racconta gli intrighi alla corte della regina Anna, la prima sovrana a regnare su Inghilterra e Scozia unificandole. La figura regale, però, è quanto mai reale: Anna, interpretata da una splendida Olivia Colman, è bulimica, isterica, depressa e insicura. Due malattie, la gotta e la sindrome di Hughes, la rendono fragile a livello fisico, psicologico ed emotivo. La regina ha perso 17 figli, e tiene nei suoi appartamenti 17 conigli che usa per sostituire letteralmente ogni bambino mai nato o morto prematuramente. L'insicurezza del proprio aspetto fisico e la depressione che la attanaglia la rendono facile preda di manipolazione, soprattutto da parte di Lady Sarah Marlborough, la sua amante. La Favorita, determinata, schietta e risoluta, regna da dietro le quinte, portando avanti una guerra contro la Francia che mette suo marito in prima linea e l'Inghilterra in una situazione di apparente potere. La guerra, però, fa solo da sfondo a una vicenda tutta racchiusa tra le mura del palazzo reale, quelle del Parlamento inglese e i giardini circostanti. La voce del popolo è lontana, arriva attutita e mai ascoltata da chi detiene il potere, per cui la guerra è solo un gioco, al pari della corsa delle anatre. La situazione cambia con l'arrivo di Abigail Masham (Emma Stone), cugina di Lady Sarah caduta in disgrazia a causa dei comportamenti irresponsabili del padre. Partendo da un ruolo di sguattera, Abigail si dimostrerà molto diversa dalla fanciulla buona e ingenua che appare, e inizierà la proprie mosse per diventare l'amante e la favorita della regina, riacquistando il titolo di Lady e godendo del favore e dell'amicizia degli uomini più potenti a corte. 

The Favourite è una storia di donne: gli uomini sono relegati a ruoli marginali seppur brillanti (splendido Nicholas Hoult, che rivela un'ironia inaspettata). Le relazioni d'amore, sesso e potere fra le tre protagoniste formano un triangolo equilatero. La regina Anna, Sarah Marlborough ed Abigail sono a turno vittime e carnefici, e lo spettatore ride di loro, ne ha pietà, ne è disgustato. Sono tre personaggi in fondo umani, reali, le cui bruttezze e bassezze morali sono ben evidenziate dalla regia straniante e dai grandangoli di Yorgos Lanthimos
Seppure tutte e tre impeccabili, le performance di Emma Stone e Rachel Weisz impallidiscono davanti alla perfezione di Olivia Colman. Al contrario del suo personaggio, l'attrice inglese regna incontrastata dall'inizio alla fine del film, con gli scatti d'ira e di orgoglio, i pianti incontrollati, il dolore fisico ed emotivo tutti presenti nell'incredibile espressività della Colman (che prossimamente interpreterà un'altra regina, Elisabetta II, nella terza stagione di The Crown). Favorito di nome e di fatto per la vittoria (o almeno per qualche premio minore) al Festival di Venezia 2018, The Favourite è una ventata di freschezza nel settore dei film in costume. La sala in cui mi trovavo, all'interno del Palazzo del Cinema di Venezia, è scoppiata più volte in una fragorosa risata, intervallata da momenti di puro disgusto. Alla corte di Yorgos Lanthimos le regine e le lady vomitano, mangiano fino ad ingozzarsi, cadono nel fango e hanno relazioni carnali esplicite (non nelle immagini, ma nel linguaggio, nel sottinteso e nel non detto) come poche volte hanno fatto nella storia dei film in costume


Olivia Colman ed Emma Stone in una scena di The Favourite

Rachel Weisz in una scena di The Favourite

Emma Stone e Olivia Colman al Festival del Cinema di Venezia

Yorgos Lanthimos ed Emma Stone al Festival del Cinema di Venezia


Rachel Weisz in una scena di The Favourite

Olivia Colman, Emma Stone e Rachel Weisz nell'immagine di locandina di The Favourite

Emma Stone in una scena di The Favourite

Emma Stone in una scena di The Favourite

Olivia Colman in una scena di The Favourite

Rachel Weisz in una scena di The Favourite

Rachel Weisz e Olivia Colman in una scena di The Favourite

The Favourite - La Favorita arriverà nei cinema americani il 23 novembre 2018, in quelli italiani il 14 gennaio 2019.

La mia gallery su Instagram