New York Fashion Week 2018: le 5 sfilate di New York più interessanti

14 settembre 2018


Si è conclusa la New York Fashion Week 2018 che, come ogni anno, inaugura le sfilate di settembre con un calendario fitto e intenso. A stagliarsi tra banalità e cattivo gusto, però, da New York non sono in molti. Insieme a quella di Londra, la Settimana della Moda americana rimane tra le meno entusiasmanti, seppure qualche spunto interessante per la prossima primavera estate 2019 si sia intravisto. Ve ne racconto 5.

1. La sfilata di Marc Jacobs. Lo possiamo dire? Nel calendario della New York Fashion Week, è uno dei pochi nomi che valga veramente la pena seguire. In questa edizione si è purtroppo distinto per una poco rispettosa ora e mezza di attesa (che ha giustamente innervosito giornalisti e fotografi), ma la sfilata di Marc Jacobs è stata senza dubbio una delle più riuscite. I volumi esagerati e la perfezione sartoriale ricordano Saint Laurent e il primo Karl Lagerfeld per Chanel (Vogue USA insinua che Marc Jacobs abbia sempre voluto quel posto, e chissà se non ci arriverà tra poco? Il Kaiser Karl ha i suoi anni...)







2. L'omaggio al cinema di Calvin Klein. Sin da quando è approdato al brand della CK, Raf Simons si è ispirato spesso e volentieri ai capolavori del cinema. La collezione primavera estate 2019 presentata alle sfilate di New York sceglie Lo Squalo e Il Laureato come riferimenti culturali del cinema pop (ma impegnato). Il poster de Lo Squalo appare sulle t-shirt Calvin Klein mentre tocchi e toghe diventano soprabiti inaspettatamente chic. 







3. Le borse Michael Kors. Amatissimo in tutto il mondo soprattutto per le sue borse, Michael Kors ha portato colori pastello e un'ondata di energia positiva sulle passerelle della New York Fashion Week 2018. Là dove tutto è dark, nero e serioso, le borse Michael Kors e la collezione a cui si accompagno (perché parliamoci chiaro: il fatturato del brand si misura con gli accessori) sono un trionfo di stampe pop e frange sbarazzine, tonalità vitaminiche e forme originali. 







4. La lingerie di Rihanna. Non c'è altro modo per descrivere il lancio di Savage x Fenty, la nuova linea di lingerie di Rihanna: un inno alla body positivity. Una carica di modelle, comprese Gigi e Bella Hadid, dalle forme più disparate (muscolose e sottili, curvy e perfino in attesa) ha invaso lo show fuori calendario alle sfilate di New York, sfilando e ballando in completi di lingerie splendidi, con cui Rihanna celebra la femminilità in ogni sua forma. 







5. I dettagli di Oscar de la Renta. Da due anni al timone della maison statunitense, Laura Kim e Fernando Garcia stanno facendo di tutto per inserire le loro personali visioni estetiche con l'heritage del maestro Oscar de la Renta, e lo stile ladylike con le nuove star della tv e della musica rap che affollano le sfilate alla New York Fashion Week. La moda per la primavera estate 2019 diventa così un miscuglio ben riuscito di tagli sartoriali e accessori squisiti, stravaganti ma mai pacchiani, che piaceranno a Nicky Minaj & co. 






Foto di Vogue.com

La mia gallery su Instagram