Milano Fashion Week, 4 novità sulla prossima settimana della moda uomo 2018

18 maggio 2018


La settimana della moda uomo è appena dietro l'angolo, e la conferenza stampa della Camera della Moda Italiana ha svelato ieri il calendario, le date e le novità di questa fashion week 2018. Una settimana "ibrida", l'ha definita il presidente di Camera Moda Carlo Capasa, nel segno di un fashion system sempre più confuso ma anche aperto al cambiamento. Ecco allora 4 novità che dovremo aspettarci da Milano Moda Uomo 2018, che avrà luogo nella capitale della moda dal 15 al 18 giugno. 

1. Giovani Fashion Designer cercasi

Ad aprire la Milano Fashion Week 2018 saranno gli studenti delle più prestigiose scuole di moda italiane, grazie al progetto di CNMI Milano Moda Graduate. Non solo stilisti, ma anche figure della comunicazione, del mondo digital e di tutte le professioni del fashion system.

2. Una settimana "ibrida" che mescola moda uomo e donna.

Chiamarla settimana della moda è già troppo: i giorni dedicati alla moda uomo sono appena quattro. Per dare nuovo lustro alla manifestazione, ricordando sempre che l'Italia è ai primi posti del fashion al maschile, molte griffe hanno proposto le cosiddette sfilate "co-ed". Daks, Dsquared2, Frankie Morello, Hunting World, Isabel Benenato, M1992, Marcelo Burlon County of Milan, Neil Barrett, Palm Angels, Sartorial Monk, Sunnei e Vìen sono i nomi che presenteranno contemporaneamente la moda uomo e donna per la prossima primavera

3. Fashion designer: chi va e chi viene.

Nel nome delle sfilate che uniscono la moda uomo e donna, molti stilisti hanno dovuto scegliere se presentare le sfilate unificate durante la fashion week maschile o quella femminile. Emporio Armani, Ermanno Scervino e Furla hanno deciso di far slittare le proprie collezioni maschili a settembre, nel corso della Milano Fashion Week dedicata alla moda donna. Lasciano il posto, però, a tanti nuovi nomi che sfileranno per la prima volta a Milano: tra gli altri, gli italiani Isabel Benenato e Sartorial Monk; il brand inglese Represent; la griffe newyorkese Hunting World

4. Aiuti imprenditoriali ai giovani stilisti. 

Oltre all'attenzione per gli studenti di moda, la Camera Nazionale della Moda Italiana ha annunciato la nascita di CNMI Fashion Trust. Si tratta di una piattaforma dedicata ai giovani imprenditori del settore fashion. I nuovi talenti del made in Italy, selezionati da esperti della sartorialità, verranno messi in contatto con incubatori, media e retailers per trasformare il loro sogno in un'impresa di successo. 





La mia gallery su Instagram