Valentino haute couture 2018, il fascino della modernità

26 gennaio 2018


Addio alle caste principesse rinascimentali che hanno abitato la passerella di Valentino haute couture negli anni passati: Pierpaolo Piccioli compie l'ultimo passo verso la modernità con la collezione primavera estate 2018. Tonalità acide e fredde aprono una sfilata Valentino haute couture 2018 che si caratterizza per una spiccata anima pop. Per quanto pop possano essere degli abiti da sera in taffetas e chiffon che valgono svariate migliaia di euro, ovviamente. 
L'haute couture si avvicina alla donna di oggi e ne celebra la femminilità, la grandiosità e la determinazione attraverso lievi cappe di seta, lunghi abiti di tulle e applicazioni di piume, cristalli ed elaborati ricami. Un'alta moda attuale, quasi futuristica, che gioca con forme e proporzioni e celebra l'incredibile maestria degli specialisti nell'atelier Valentino"Odio quando vengono chiamati petite mainsNon sono mani, sono persone" ha dichiarato Piccioli dietro le quinte della sfilata. Sono le persone che rendono possibile il sogno dell'alta moda, lo rendono tangibile e, al netto di cifre da capogiro, accessibile. Così la sfilata Valentino haute couture può essere fatta anche di pantaloni, di top e di spolverini, accanto agli immancabili abiti a colonna, ai bustier e alle nuvole di tulle. 




















Foto da Vogue.com

La mia gallery su Instagram