Milano Fashion Week e Pitti Uomo 2018: le novità della moda uomo inaugurano l'anno nuovo


Come ogni anno, anche il 2018 si apre per il mondo della moda con Pitti Uomo. Più di 1200 espositori invaderanno Firenze con sfilate di moda uomo, eventi, presentazioni e show sulle collezioni maschili per la prossima stagione. Dal 9 al 12 gennaio, la Fortezza da Basso e il capoluogo toscano torneranno ad essere protagoniste della moda uomo internazionale, che parte proprio dall'Italia per mostrare al mondo le novità dell'autunno inverno 2018-19.
Gli eventi di punta di Pitti Uomo 2018? Il ritorno di Fratelli Rossetti e di Corneliani, firme del made in Italy maschile che proporranno calzature e abbigliamento per il dandy contemporaneo; il debutto del figlio di Roberto Cavalli, Robert, con la sua prima collezione maschile che porterà la firma Triple Rrr; la partecipazione di Karl Lagerfeld per la prima volta alla grande fiera della moda uomo di Firenze
Dopo, sarà la volta della Milano Fashion Week 2018 dedicata alla moda uomo, ricca di eventi che animeranno la città dal 12 al 15 gennaio. Sfilate, presentazioni ed eventi mostreranno al mondo cos'ha in serbo l'Italia per la moda uomo autunno inverno 2018-19, con alcune sorprese davvero speciali. Ad inaugurare la settimana della moda maschile sarà Ermenegildo Zegna, seguito poi da Marni, Versace, Armani e Moschino, che torna a sfilare a Milano dopo diverse stagioni di forfait per la moda uomoDiesel Black Gold, Neil Barrett, Marcelo Burlon County of Milan, Dsquared2, Daks, Palm Angels, GCDS e Frankie Morello hanno scelto di presentare congiuntamente le collezioni di moda uomo e donna per l'autunno inverno 2018-19, inserendosi in quella che sembra ormai la direzione futura delle settimane della moda in giro per il mondo. E mentre New York decide di eliminare del tutto la fashion week maschile e Parigi perde alcune delle sue griffe di punta in calendario, la Milano Fashion Week dedicata alla moda uomo acquista new entry come Isabel Benenato, Represent, Hunting World e Sartorial Monk, per la prima volta in passerella alla settimana della moda di Milano. Insomma, la moda uomo continua a mantenere i riflettori puntati sul made in Italy e il 2018 inizierà nel segno della sartorialità per il mondo fashion maschile.