Alta moda primavera estate 2017: le regine del deserto di Elie Saab

13:06:00 Giovanna Errore 4 Comments



Elie Saab è uno dei miei stilisti preferiti, lo sapete. Quando arriva la settimana dell'alta moda di Parigi passo giornate intere ad aspettare, sognante e trepidante, la collezione dello stilista libanese. E ogni volta è un colpo al cuore, di quelli che non fanno male ma ti riempiono di fiducia nella bellezza. La bellezza salverà il mondo, diceva Dostoevskij, e non so se sia vero ma di sicuro salva una giornata storta. 
Elie Saab parte dalle suggestioni dell'Egitto a cavallo tra gli anni '40 e '60, da quell'epoca di splendore culturale e creativo che agitava il paese mediterraneo e dalle eteree figure delle dive del cinema arabo, regine del deserto dall'allure ultra-chic. Coglie la luce abbagliante del sole africano, il luccicante bagliore del Nilo e del mar Mediterraneo, e assorbe l'eleganza delle donne che sanno attrarre questa luce. Proprio di luce sembrano intessuti gli abiti della collezione alta moda primavera estate 2017, espressione della magia e della maestria dello stilista libanese
Tessuti lievi come il vento del deserto e luminosi come la sabbia che scintilla sotto il sole si muovono su abiti da sera dalla bellezza abbacinante. Chiffon e organza, seta e tulle, illuminati da cristalli e movimentati da leggerissime piume. Le linee sono quelle ampie e regali degli abiti da sera a cui Elie Saab ci ha abituati nelle sue collezioni haute couture, ma anche fluidi pantaloni e cappe che scivolano delicatamente in passerella. I colori pastello, pesca, azzurro, oro e nude accarezzano le silhouette mentre i cristalli riflettono la luce e accentuano una parte o l'altra delle forme femminili. Lo stilista libanese pone una grande attenzione anche agli accessori: preziosi e vistosi gioielli, eleganti cinture che sottolineano il punto vita e scarpette da Sherazade. Ma saranno soprattutto le fasce di seta e le coroncine, sono sicura, a influenzare la moda capelli 2017
La bellezza dell'alta moda di Elie Saab forse non salverà il mondo ma ci fa sognare ancora un po', e ne abbiamo tutti un gran bisogno. 













Elie Saab è uno dei miei stilisti preferiti, lo sapete. Quando arriva la settimana dell'alta moda di Parigi passo giornate intere ...

4 commenti:

Rossignol: piumini e moda sci per l'autunno inverno 2017-18

15:01:00 Giovanna Errore 3 Comments


Presentata in occasione della Milano Fashion Week maschile, la collezione Rossignol autunno inverno 2017-18 farà la felicità degli amanti dello sport. E io non lo sono, ma per la prossima stagione la moda sport esce da palestre, piste da sci e luoghi tipici dell'attività fisica (aaaaargh!) per scendere in strada, nelle città e negli uffici, agli aperitivi e ad un giro di shopping. Fa freddo, oh, e finalmente ci siamo accorti che d'inverno bisogna coprirsi! E possibilmente stare comodi, ma con stile. Cosa che Rossignol permette nella sua collezione. 
Dominati dai colori classici del brand bianco, rosso e blu, i capi per l'autunno inverno 2017-18 sono confortevoli e stilosi e si indossano in montagna e in città. Per esempio il piumino da sci con le tasche peluchose a contrasto non è adorabile? Perfetto quando le temperature diventano gelate anche a bassa quota, così come la sciarpa rossa che solo a guardarla mi sento coccolata e al caldo. Rossignol però non dimentica la sua anima sportiva. Su maglie, completi e capispalla fanno capolino delle strisce che sembrano segnali lasciati dagli sci, i dettagli dei numeri sulle t-shirt richiamano il mondo sporty e le sneakers, nonostante il dettaglio trendy in tweed e pelliccia, sono l'emblema del comfort. Berretti di lana e occhiali da sci completano i look di donne e uomini che amano l'avventura ma anche la moda. 












Presentata in occasione della Milano Fashion Week maschile, la collezione Rossignol autunno inverno 2017-18 farà la felicità degli aman...

3 commenti:

Cameron Dallas e i "Principi" di Dolce & Gabbana a Milano Moda Uomo

13:16:00 Giovanna Errore 2 Comments


Cameron Dallas è una celebrità. Cioè, voi lo sapevate? Io no. Sono invecchiata, evidentemente, perché ha tipo 15 milioni di followers che significa tutto il mondo tranne me. Comunque è stato un bel vedere, sulla passerella di Dolce & Gabbana a Milano Moda Uomo, insieme a tutti i nuovi "Principi" che il duo di stilisti ha scelto come modelli della collezione autunno inverno 2017-18. Web celebrities, figli di star e di grossi clienti dell'haute couture: ecco i prescelti per regnare alla corte di Dolce & Gabbana. Da Pyper America Smith a Sistine e Sophia Stallone, da Presley Gerber a Brandon Thomas Lee. Tutti giovanissimi, bellissimi, ricchissimi. A regnare sul mondo della moda (e non solo) sono gli idoli delle teenager. Ricordate quando, alla Milano Fashion Week dell'anno scorso, vi ho raccontato di aver trovato decine di ragazzine all'uscita di una sfilata in in attesa di Lucky Blue e Pyper America Smith? Ecco. I giornalisti che hanno assistito allo show Dolce & Gabbana a Milano Moda Uomo hanno vissuto lo stesso senso di smarrimento. Si sono sentiti vecchi. «Questi ragazzi rappresentano milioni di giovani - ha dichiarato Stefano Gabbana - Noi non siamo più così giovani. Quindi è veramente interessante per noi cercare di capire cosa amano e cosa no». Per farlo, Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno lasciato che fossero i modelli a scegliere cosa indossare durante la sfilata. La sorpresa è stata che, in piena libertà, molti di loro hanno preferito completi sartoriali. Come proprio Cameron Dallas, che ha aperto la sfilata in un luminoso abito broccato in nero e burgundy. I DG Princes scelgono uno stile regale, ma che racconti la loro generazione. Così in passerella hanno sfilato completi pigiama floreali in seta stampata, cappotti dai dettagli dorati, perfino corone, pellicce a forma di orso indossate a mo' di felpa, vestaglie dalle raffinate fantasie. Un'eccentricità luxury che ha coinvolto anche le Principesse del mondo 2.0, tutte in lingerie e lunghi cappotti da diva o fasciate in tute di seta frusciante. Dolce e Gabbana hanno distribuito a piene mani ricami e stampe di animali dall'aspetto nobile: cani snob, leoni re della savana e gatti in pose aristocratiche.
Solo per giovani principi e principesse. 







Cameron Dallas è una celebrità. Cioè, voi lo sapevate? Io no. Sono invecchiata, evidentemente, perché ha tipo 15 milioni di followers ch...

2 commenti:

Sfumature di grigio nella moda uomo 2017-18 di Ermanno Scervino

12:51:00 Giovanna Errore 2 Comments


Alla Milano Fashion Week 2017, Ermanno Scervino ha scelto di presentare la sua moda uomo autunno inverno 2017-18 in un susseguirsi di sfumature di grigio. Classico e passpartout, il colore più chic e versatile nella moda maschile diventa contemporaneo in questa collezione che conferma l'intramontabile gusto dello stilista. 
L'uomo Scervino è metropolitano e moderno, raffinato e mai banale. Nei look della collezione autunno inverno 2017-18 si incontrano tagli sartoriali e dettagli urban, tessuti della tradizione e materiali innovativi. L'esempio più evidente è nelle giacche in velluto, rivoluzionate da inserti in neoprene sui revers. I classici capispalla, mono e doppiopetto, sono rinnovati negli accostamenti: si indossano su leggerissime camicie in pashmina e pantaloni con bande laterali rubati alla moda anni '40, per un mix che risulta moderno ma con solide basi nella moda uomo tradizionale. Non mancano capi e dettagli più urban, sempre all'insegna dell'eleganza e della raffinatezza. I maglioni di cashmere, altro elemento fondante della moda uomo, sono popolati da fiori e dragoni, oppure interpretati in chiave collegiale con dettagli rossi. Per Ermanno Scervino gli elementi dello streetstyle convivono pacificamente con i tessuti maschili della tradizione: Principe di Galles e pied-de-poule sono impiegati abbondantemente nella collezione autunno inverno 2017-18 che lo stilista ha presentato a Milano Moda Uomo. Le sfumature di grigio sono distribuite in tutti i look, qua e là intervallate dai basici bianco e nero e dall'energico rosso. 
Una delle più apprezzate alla Milano Fashion Week, la moda uomo di Scervino non ha deluso le aspettative: chic e raffinata come tutto ciò che lo stilista fiorentino ha firmato dal 2000 ad oggi. 

















Alla Milano Fashion Week 2017 , Ermanno Scervino ha scelto di presentare la sua moda uomo autunno inverno 2017-18 in un susseguirsi di ...

2 commenti:

Milano Moda Uomo: la sfilata Moschino autunno inverno 2017-18

19:15:00 Giovanna Errore 2 Comments



Si sta svolgendo in questi giorni Milano Moda Uomo, la fashion week al maschile in cui le griffe del made in Italy mostrano le loro collezioni autunno inverno 2017-18Tra tutte, la sfilata Moschino è stata una delle più stravaganti e meglio congegnate. Si tratta della prima sfilata di moda uomo di Moschino a Milano, insieme alla pre-collezione della moda donna, e il folle genio di Jeremy Scott si è sbizzarrito per mostrare alla Milano Fashion Week 2017 di cosa sia capace. 
La passerella è immersa in uno scenario distopico, un futuro apocalittico in cui si mescolano tecnologia e speranza, distruzione e rinascita. I modelli e le modelle sono guerrieri armati fino ai denti: indossano tute galattiche e giacche mimetiche e decorano il basco con accessori ispirati all'Esercito Svizzero. L'estro di Jeremy Scott viene declinato per la moda uomo Moschino in un'atmosfera cupa e battagliera. Il cotone drill verde oliva che deriva dalle uniformi militari si traduce in completi maschili, giacche a vento, ma anche abiti vaporosi con bustier iperfemminili. La seta parachute viene usata per tute dall'aspetto futuristico, che sembrano rubate dal set di Star Wars, e le stesse imbracature di cinghie dei paracadute diventano decorazioni per lui e per lei. Luci al laser, schermi luminosi e battaglie spaziali si mescolano a guerre più terrene, combattute in mimetica e giubbotti antiproiettile. 
Proprio quando sembra che sia tutto perduto, però, sulla sfilata Moschino rinasce la speranza. Esplodono romantici ball-gown, bomber a fiori e cappotti di marabù multicolore che riportano la luce e spezzano il lugubre futuro che l'equipaggiamento militare sembra suggerire. Accessorio must have: la biker bag versione camouflage, una delle borse Moschino che punto da sempre e che prima o poi avrò. E poi gli anfibi, gli stivali da cavallerizza e i baschi, splendidamente decorati a mano da Judy Blame con elementi che ricordano i coltellini dell'Esercito Svizzero.
Jeremy Scott ha scelto un tema nuovo e lo ha interpretato con la consueta originalità, lanciando un forte messaggio che lega questo futuro distopico all'oscurità del presente. «Dobbiamo lottare per tutto ciò in cui crediamo» ha detto il direttore creativo di Moschino al termine della sfilata di Milano Moda Uomo, dedicando parole di biasimo a Donald Trump e di preoccupazione per il suo paese, gli Stati Uniti. Dalla Milano Fashion Week 2017, ci fornisce l'uniforme da indossare in battaglia. 





















Si sta svolgendo in questi giorni Milano Moda Uomo , la fashion week al maschile in cui le griffe del made in Italy mostrano le loro co...

2 commenti: