Anche Christian Louboutin ama Star Wars e celebra la femminilità guerriera delle protagoniste de Gli Ultimi Jedi

19 dicembre 2017


Tutti amano Star Wars, ma proprio tutti. Compreso Christian Louboutin, il re delle scarpe con tacchi da capogiro, che ha creato la propria personale interpretazione di uno dei temi conduttori di questa terza trilogia di Guerre Stellari: il potere femminile. 
Senza cadere negli spoiler (se volete saperne di più e leggere le mie impressioni a caldo su Star Wars - Gli Ultimi Jedi cliccate qui), una cosa è chiara: la Galassia è dominata dalle donne. E se all'inizio perfino io mi ero stupita che così tanti ruoli d'autorità fossero destinati a implacabili guerriere, è stato il mio fidanzato a farmi cambiare idea. La nuova trilogia di Star Wars con cui la Disney ha voluto deliziare i nostri cuori da piccoli apprendisti Jedi è dominata da personaggi forti, e se la maggior parte di essi sono donne... va bene così. La Principessa Leia (anzi, sarebbe meglio chiamarla Generale Leia) è sempre la più figa della Galassia, la nuova protagonista Rey (per quanto io non la ami) è un modello femminile forte e positivo per le nuove generazioni. Non potrò mai dimenticare, durante il mio primo Carnevale Ambrosiano a Milano, una bambina che all'interno del negozio Disney ha chiesto a sua madre "Non capisco, qual è il problema? Perché le principesse non possono portare una spada laser? Come fanno a combattere se no?". Stiamo crescendo una generazione di guerriere, e in questo Star Wars ci sta dando una mano. Perfino tra i cattivi, l'implacabile Capitan Phasma è una donna in posizione d'autorità. 
Per gli eroi e per gli antagonisti, per chi ama il lato oscuro e per chi si fa affascinare dalla turbolenta innocenza dei "buoni", le donne sono il cuore pulsante di Star Was - Gli Ultimi Jedi, anche grazie alle new entry: splendide Laura Dern nei panni (e nella parrucca violetta) di Amilyn Holdo e la dolce, impacciata Rose Tico aka Kelly Marie Tran. E ognuna di loro meritava una scarpa Louboutin personalizzata, per sconvolgere gli equilibri della Forza con stile. Quattro modelli, due pump e due sandali, dal tacco killer e dallo stile spaziale, per le protagoniste de Gli Ultimi Jedi. Non pensate di trovarle nei negozi però: sono state realizzate in edizione limitata e verranno battute all'asta a scopi benefici. Ma non importa, perché il loro intento è chiaro: sottolineare il nuovo modello di femminilità guerriera che Star Wars ci racconta da circa quarant'anni. Gwendoline Christie, la splendida attrice che interpreta Capitan Phasma e non rientra perfettamente nei canoni della bellezza femminile stereotipata, ha infatti riassunto così la sua esperienza in Star Wars: "è stata determinante per me come persona, che non mi sento omologata alla comune visione di ciò che una donna dovrebbe essere". 












La mia gallery su Instagram