5 cose da fare a Natale 2017 invece di guardare un cinepanettone


Per me onestamente è un po' presto, ma so che molti di voi stanno già cercando idee e suggerimenti su cosa fare a Natale 2017. So anche che molti di voi, disperati davanti alla millesima domanda della prozia sulla vostra situazione sentimentale, si rifugeranno al cinema, e questo non sarebbe un male. Il problema è che lo faranno per guardare un cinepanettone. Chiariamo una cosa, non ho nulla contro il cinema italiano e la voglia di spensieratezza. Però no, i cinepanettone no. I cinepanettone no perché sono volgari, sboccati, e non fanno ridere manco per sbaglio. I cinepanettone no, perché questo Natale 2017 ci delizierà con quello che (credo e onestamente spero) sarà il punto più basso raggiungibile dal cinema italiano nella storia dell'umanità: un montaggio di scene "esilaranti" dai cinepanettone degli anni passati. Eh?
Vi spiego: il signor Paolo Ruffini, che con questo... mmm... "genere cinematografico" condivide la caratteristica di non far ridere manco per sbaglio, è il... mmm... "regista" di Super Vacanze di Natale. Si tratta di un montaggio di scene dai cinepanettone storici di Massimo Boldi e Christian de Sica. Un'opera magna che, già dal trailer, si preannuncia un capolavoro di te**e, c**i e parolacce. Divertimento assicurato per tutta la famiglia! Ma va bene, perché se voi vi divertite così, chi sono io per dirvi di non farlo? Posso almeno dirvi, però, che montaggi di battute squallide dalle commedie più turpi dell'umanità se ne trovano in abbondanza, e gratuitamente, su internet. Perché, perché andate al cinema una volta all'anno e ci andate per Paolo Ruffini che ha creato un film con megavideo? Dai! Ecco 5 cose da fare a Natale, molto più divertenti che guardare un cinepanettone :)

1. Uscire di casa. No, cioè, uscire di casa per stare all'aperto intendo. Parchi, mercatini, villaggi di Babbo Natale: queste sono le tradizioni natalizie da rinnovare con amici e parenti. 


2. Stare con la vostra famiglia. So che sembra assurdo, ma c'è stato un tempo in cui le vacanze di Natale si passavano in famiglia. Che tradizioni barbare, eh? E niente, se la zia vi chiede ancora come sta il fidanzatino ditele che siete bisex e mandatela in confusione. 

3. Fare un puzzle, un gioco da tavola, giocare a carte. Che bello quando non c'erano ancora i tablet e per giocare dovevi, tipo, usare le mani, la testa, l'intuito, l'immaginazione. Che tempi spensierati e innocenti!

4. Andare al cinema, ma per vedere un film più interessante. Il giorno prima di Super vacanze di Natale esce Star Wars, per dire. 

5. Dormire. Vi ricordare di questa deliziosa sensazione? Succede quando chiudete gli occhi, abbandonati su una superficie orizzontale, e spegnete il cervello. Per carità, lo spegnereste anche con i cinepanettone, ma almeno qui recuperate le energie per il nuovo anno.