Alla fashion week di Milano sfila l'omaggio a Laura Biagiotti


Forever Laura. Per sempre Laura Biagiotti, per sempre il bianco, la femminilità sobria e garbata, le linee pulite, la maglieria e i tessuti sperimentali che hanno fatto grande la moda italiana. Laura Biagiotti è scomparsa pochi mesi fa e la figlia Lavinia ha voluto ricordarla alla prima fashion week di Milano in cui è lei a tenere le redini del marchio di mamma. 
La primavera estate 2018 che ha sfilato a Milano ha ripreso alcuni dei motivi iconici di Laura Biagiotti. Il bianco, colore-non colore con cui la stilista disegnava abiti femminili e luminosi caftani. Il cashmere, sempre presente nella maglieria di Laura Biagiotti, a righe o a trecce, colorato con i toni tenui ed eleganti che la stilista amava. Carlo Labruzzi, vedutista romano del settecento, fornisce a Lavinia Biagiotti la palette della collezione primavera estate. Arancio, turchese e i colori della terra disegnano paesaggi a metà tra il reale e l'etereo, dipinti su wrap dress di seta e abiti a balze in chiffon, diventano righe lineari sulla maglieria e sul cashmere, declinano lunghi caftani e pantaloni ampi, slip dress aderenti e morbidi abiti lunghi con lavorazioni plissé. 
La sfilata alla fashion week di Milano si chiude con un trionfo di bianco: non a caso mamma Laura Biagiotti era definita la regina di questo colore, qui proposto in lunghi abiti a balze, drammatiche ruches, luminosi trench e strati di pizzo. Forever Laura Biagiotti. 



















Si ringraziano Laura Biagiotti e l'ufficio stampa GM PR