Fendi: l'addio a Carla e la sfilata di moda uomo alla Milano Fashion Week


Si può certamente dire che ieri sia stata una giornata intensa per Fendi. La sfilata di moda uomo primavera estate 2018 è stata definita da molti la più bella di questa Milano Fashion Week al maschile e, in serata, è stata diffusa la notizia della morte di Carla Fendi. La stilista, quarta delle cinque sorelle Fendi che hanno reso il logo dalla doppia F uno dei simboli della moda italiana, era presidente onorario del gruppo di famiglia. Mecenate dell'arte e della bellezza, impegnata nel sociale, l'ottantenne Carla Fendi è l'ennesimo pilastro della moda italiana che ci lascia quest'anno. Quale modo migliore per dirle addio, se non con la splendida sfilata di moda che Silvia Venturini Fendi ha presentato a Milano Moda Uomo
La fashion week di Milano dedicata alla moda maschile è stata quest'anno più breve e meno affollata del solito. Una stagione complicata, a causa di accorpamenti delle collezioni maschili e femminili, stilisti che hanno deciso di sfilare in altre città e, i generale, un calendario di sfilate che non riesce a stare al passo con i ritmi serrati del sistema moda. Nella confusione di questa Milano Moda Uomo, la sfilata Fendi primavera estate 2018 è apparsa come una luce nell'oscurità, acclamata tra le collezioni più interessanti. La maison italiana, guidata dalla direzione artistica di Silvia Venturini Fendi, ha scelto di raccontare un uomo moderno, rilassato ma trendy. La moda uomo Fendi mette insieme ispirazioni diverse, dalle illustrazioni dell'artista Sue Tilley alle suggestioni del cinema. I completi maschili sono pensati per un uomo dinamico, che in quella che viene definita "normalità Fendi" sfoggia uno stile rilassato anche al lavoro. Bermuda e pantaloni a vita alta, trench e gilet hanno una vestibilità morbida e i toni neutri del grigio e del beige. L'insieme è a metà strada tra American Psycho e la moda maschile anni '80. Su tutta la collezione primavera estate 2018 torna prepotente il logo della doppia F, che senza dubbio avrebbe reso orgogliosa Carla Fendi