Milano Moda Uomo: la sfilata Moschino autunno inverno 2017-18

19:15:00 Giovanna Errore 2 Comments



Si sta svolgendo in questi giorni Milano Moda Uomo, la fashion week al maschile in cui le griffe del made in Italy mostrano le loro collezioni autunno inverno 2017-18Tra tutte, la sfilata Moschino è stata una delle più stravaganti e meglio congegnate. Si tratta della prima sfilata di moda uomo di Moschino a Milano, insieme alla pre-collezione della moda donna, e il folle genio di Jeremy Scott si è sbizzarrito per mostrare alla Milano Fashion Week 2017 di cosa sia capace. 
La passerella è immersa in uno scenario distopico, un futuro apocalittico in cui si mescolano tecnologia e speranza, distruzione e rinascita. I modelli e le modelle sono guerrieri armati fino ai denti: indossano tute galattiche e giacche mimetiche e decorano il basco con accessori ispirati all'Esercito Svizzero. L'estro di Jeremy Scott viene declinato per la moda uomo Moschino in un'atmosfera cupa e battagliera. Il cotone drill verde oliva che deriva dalle uniformi militari si traduce in completi maschili, giacche a vento, ma anche abiti vaporosi con bustier iperfemminili. La seta parachute viene usata per tute dall'aspetto futuristico, che sembrano rubate dal set di Star Wars, e le stesse imbracature di cinghie dei paracadute diventano decorazioni per lui e per lei. Luci al laser, schermi luminosi e battaglie spaziali si mescolano a guerre più terrene, combattute in mimetica e giubbotti antiproiettile. 
Proprio quando sembra che sia tutto perduto, però, sulla sfilata Moschino rinasce la speranza. Esplodono romantici ball-gown, bomber a fiori e cappotti di marabù multicolore che riportano la luce e spezzano il lugubre futuro che l'equipaggiamento militare sembra suggerire. Accessorio must have: la biker bag versione camouflage, una delle borse Moschino che punto da sempre e che prima o poi avrò. E poi gli anfibi, gli stivali da cavallerizza e i baschi, splendidamente decorati a mano da Judy Blame con elementi che ricordano i coltellini dell'Esercito Svizzero.
Jeremy Scott ha scelto un tema nuovo e lo ha interpretato con la consueta originalità, lanciando un forte messaggio che lega questo futuro distopico all'oscurità del presente. «Dobbiamo lottare per tutto ciò in cui crediamo» ha detto il direttore creativo di Moschino al termine della sfilata di Milano Moda Uomo, dedicando parole di biasimo a Donald Trump e di preoccupazione per il suo paese, gli Stati Uniti. Dalla Milano Fashion Week 2017, ci fornisce l'uniforme da indossare in battaglia. 





















Si sta svolgendo in questi giorni Milano Moda Uomo , la fashion week al maschile in cui le griffe del made in Italy mostrano le loro co...

2 commenti: