Red carpet Cannes 2016 - I 10 abiti da sera più belli

12:52:00 Giovanna Errore 0 Comments

Rivelati i vincitori di Cannes 2016, il festival più chic che ci sia chiude i battenti. E ci lascia con il desiderio di vedere I, Daniel Blake. Il film del regista Ken Loach si è infatti aggiudicato la Palma d'Oro. Ma niente ha attirato gli sguardi e le chiacchiere di tutto il mondo come gli abiti da sera sfoggiati dalle star sulla croisette. Pur sapendo, infatti, che il festival di Cannes è dedicato al cinema e al lavoro di attori e registi, nessuno si può esimere dall'ammirare - o criticare aspramente - i look con cui attrici e celebrities si presentano sul red carpet. Come avete visto nel mio precedente articolo sugli abiti da sera a Cannes 2016, neanche io sono riuscita a resistere alla tentazione di spulciare tra nuvole di tulle e strati di seta e dire la mia. Oggi vi lascio una breve selezione di quelli che per me sono stati i 10 abiti da sera più belli indossati sul red carpet di Cannes 2016 :)



1. Blake Lively in Atelier Versace. Blake Lively è stata la protagonista assoluta di questo festival di Cannes 2016: bellissima, radiosa e incinta, ha emanato luce ovunque andasse. Questo abito di un azzurro acceso, con ampio spacco, è stato il più chiacchierato perché ha messo in mostra il pancione di Blake. Ma il mio preferito è stato l'abito Vivienne Westwood in stile Cenerentola


2. Ana Beatriz Barros in Ralph & Russo. Sul red carpet di Cannes un abito da sera monospalla in chiffon, morbido ed elegante, fa sempre bella figura. La modella poi, ha scelto una tonalità meravigliosa che si sposa bene con i suoi occhi.


3. Barbara Palvin in Philosophy di Lorenzo Serafini. La gioane modella ungherese è di una bellezza strabiliante, resa ancora più eterea e romantica dall'abito lungo Philosophy rosa pallido. 


4. Rosie Huntington-Whiteley in Alexandre Vauthier. La modella sceglie un abito rosso fuoco asimmetrico per il red carpet di Cannes 2016. Ed è semplicemente stupenda.


5. Natasha Poly in Prada. L'opulenza del broccato è smorzata dal colore rosa di questo abito da sera Prada dalla silhouette anni '50.


6. Elle Fanning in Chanel. Il miniabito a balze di pizzo, con rosa e fiocco applicati, è una versione contemporanea della moda vittoriana. Perfetto per la giovanissima attrice. 


7. Amal Alamuddin e George Clooney in Atelier Versace. La signora Clooney conferma la sua innata eleganza, sensuale senza eccessi, che l'ha resa una vera icona di stile


8. Eva Herzigova in Dior. Impossibile non pensare a una citazione di Marylin guardando questo abito anni '50 sfoggiato da una splendida Eva Herzigova. 


9. Jourdan Dunn in Ralph & Russo. Questo festival di Cannes 2016 è stato senza dubbio il regno delle supertop. Anche la modella Jourdan Dunn brilla sul red carpet con un abito fastoso di Ralph and Russo. 


10. Katy Perry in Marchesa. Avvistata all'Amfar Gala, la cantante ha attirato tutti gli sguardi con un abito a sirena, dalle maniche lunghe e tempestate di petali, della maison Marchesa. Sguardi che si sono poi concentrati sul gossip confermando la storia d'amore tra Katy Perry e Orlando Bloom

Rivelati i vincitori di Cannes 2016 , il festival più chic che ci sia chiude i battenti. E ci lascia con il desiderio di vedere I, Daniel Bl...

0 commenti:

Moda primavera estate 2016 - Il romanticismo dell'età vittoriana

13:12:00 Giovanna Errore 0 Comments

Romy Schneider in "La Principessa Sissi"

Va bene, lo ammetto: come avete letto nel mio pezzo sulle eroine letterarie, sto leggendo Ragione e Sentimento. Ho appena finito Madame Bovary, durante la giornata leggo qualche verso di Emily Dickinson, ho rivisto recentemente L'Importanza di chiamarsi Ernesto, e Orgoglio e Pregiudizio è nel mio e-reader che aspetta pazientemente di essere letto. La Principessa Sissi è il mio mito da quando ero piccola, La dama delle camelie (e quindi La Traviata) una delle mie storie preferite. Per farla breve, sono un'inguaribile romantica e il 1800 è il secolo in cui vorrei essere nata. Perché, perché non posso ricevere lettere firmate "Il vostro sempre devoto servitore" invece dei messaggini su whatsapp?
Non so se è un caso, ma la moda quest'anno incoraggia la mia ardente passione per Jane Austen. Protagonista della primavera estate 2016 è il romanticismo, declinato in abiti ampi e vaporosi, bustier e ruches, trine e merletti. Come potrei non amare questa tendenza? Come potrei non sognare quell'abito da sera azzurro pallido di Oscar de la Renta, a collo alto e ricoperto di fiocchi? O le maniche a sbuffo della collezione primavera estate 2016 di Erdem? E il romanticismo intellettuale di Gucci, con le sue trasparenze ad arte, i colori pastello, le camicette vittoriane
La moda dell'età vittoriana si può riassumere in tre punti: camicette accollate; maniche lunghe e a sbuffo; pizzo, merletti e ruches. Elementi che la moda primavera 2016 ha colto e interpretato in chiave contemporanea. Così le camicie vittoriane dal colletto austero sono completamente trasparenti, le maniche lunghe compensano tessuti leggerissimi e ariosi, le ruches si applicano ad abitini cortissimi, i merletti acquistano una nuova sensualità. La moda 2016 prende riferimenti colti dall'età vittoriana per un nuovo romanticismo fatto di sensuale innocenza e femminilità. Solo per animi romantici!

Alexander McQueen 

Blumarine

Oscar de la Renta

Delpozo

Dior

Elie Saab

Erdem

Etro

Giambattista Valli

Giles

Givenchy

Gucci

Philosophy di Lorenzo Serafini

Simone Rocha


Romy Schneider in "La Principessa Sissi" Va bene, lo ammetto: come avete letto nel mio pezzo sulle eroine letterarie , sto ...

0 commenti:

Il maggio dei libri - 5 look ispirati alle protagoniste della letteratura

12:37:00 Giovanna Errore 0 Comments



Lo sapete tutti, vero, che questo è il mese dedicato alla letteratura? Si chiama proprio il maggio dei libri e tantissime sono le iniziative, le promozioni e le manifestazioni per gli amanti della lettura. Ma anche per avvicinare chi di solito non legge a questo mondo. Mondo di fantasia e di realtà, di storie vere e di favole, di libri da leggere assolutamente e di libri che conosci solo tu ma che ami profondamente. Di parole messe così bene una dietro l'altra da sembrare una danza di inchiostro. Di quel profumo di carta che ti invade quando entri in una libreria. Di quel senso di onnipotenza che provi quando in un piccolo dispositivo ci sono centinaia di storie, grazie ad un'app per leggere libri. Di eroi coraggiosi e antieroi tormentati, e finisci per innamorarti di entrambi. 
Il maggio dei libri è anche un'occasione per partecipare al Salone del Libro di Torino e riscoprire il piacere della lettura, conoscere nuovi autori, incontrare nuove eroine in cui identificarsi. Voi siete state al Salone Internazionale del Libro 2016? Di chi vi siete innamorate? Qual è la vostra lettura del giorno? E quali sono le protagoniste dei romanzi che amate di più? Le coraggiose, eroiche, sentimentali, innamorate eroine della letteratura sono sempre state di ispirazione per le ragazze sognatrici e dedite al piacere della lettura. Oggi ne ho scelte 5 e mi sono ispirata a loro per divertirmi a creare 5 look ispirati alle protagoniste della letteratura di ieri e di oggi. Ditemi la vostra ;)

Hermione Granger (Harry Potter, J. K. Rowling)
L'unica ragazza del trio protagonista di Harry Potter è sicuramente un personaggio positivo: intelligente, studiosa, coraggiosa e leale verso i suoi amici, Hermione Granger è la strega più brillante della sua età per il suo naturale ingegno ma anche perché si dedica con passione allo studio e ai libri. Ma non disdegna di partecipare all'azione con i suoi amici per difendere il mondo magico. In amore mette da parte la razionalità e si fa guidare dall'istinto, scegliendo Ron. Alcuni fan avrebbero preferito la coppia Draco Malfoy e Hermione Granger, ma sapete che vi dico? Hermione può rimanere benissimo anche da sola: è lei la vera forza razionale della storia. 





Look di Hermione Granger: camicia Mary Katranzou, golfino Altuzarra, gonna Proenza Schouler, scarpe Red Valentino


Bridget Jones (Il diario di Bridget Jones, Helen Fielding)
Il diario di Bridget Jones è un libro che amo particolarmente, perché Bridget è una di noi. Porta i mutandoni della nonna proprio quando riesce ad accalappiare quel gran figo di Daniel, beve troppo e fa brutte figure sul lavoro, si presenta a una festa dei suoi genitori vestita da coniglietta di Playboy. E, come tutte noi almeno una volta nella vita, si trova a dover scegliere tra il fighissimo bastardo e il dolce e impacciato Mark Darcy. In attesa che arrivi al cinema l'ultimo capitolo Bridget Jones' Baby, rileggete il libro: risate assicurate!


Look di Bridget Jones: top H&M, golfino Closed, minigonna Diane Von Furstenberg


Anna Karenina (Anna Karenina, Lev Tolstoj)
Una delle protagoniste femminili più forti dei romanzi ottocenteschi, Anna Karenina è una donna passionale, legata a un marito che non ama e innamorata dell'affascinante ufficiale Vronskij. Un amore tormentato, minacciato, esposto alle critiche della società e al tarlo della gelosia che spingerà infine Anna al suicidio. Una di quelle storie d'amore che non possono lasciare indifferenti gli animi romantici. 


Look di Anna Karenina: abito Oscar de la Renta, orecchini Michela Bruni Reichlin, collana Chantecler, fermaglio per capelli Claire's


Katniss Everdeen (Hunger Games, Suzanne Collins)
La ragazza-guerriera protagonista di una delle saghe più amate dagli adolescenti di oggi è un altro esempio di donna forte, coraggiosa, combattiva e determinata. Due sono i simboli che spiegano la personalità di Katniss: la freccia e la ghiandaia imitatrice. La freccia, la sua specialità nel combattimento, è un'arma potente ma sottile, per essere una brava arciera bisogna essere forti ma anche molto intelligenti e misurare la propria potenza. La ghiandaia imitatrice è un uccello dal forte spirito materno, ma che decide di riprodursi sono quando è sicura di poter sfamare i propri piccoli. Proprio come Katniss Everdeen, che combatte per proteggere la sorellina e nel farlo rimanda i suoi dilemmi amorosi. Un'amazzone che combatte come un uomo e ama come una madre. 


Look di Katniss Everdeen: pantaloni Current/Elliott, giacca Helmut Lang, sciarpa Abstract, stivaletti Gianvito Rossi


Elinor Dashwood (Ragione e sentimento, Jane Austen)
Lo ammetto: sto leggendo Ragione e Sentimento solo adesso, dopo aver visto il film, e lo amo profondamente. Le due sorelle Dashwood non potrebbero essere più diverse. Elinor riflessiva, composta, sempre intenta a nascondere i propri sentimenti. Marianne impulsiva, spontanea, vivace e intensamente romantica. Solo alla fine, però, scopriamo che la dolce Elinor prova le stesse cocenti delusioni, le stesse passioni travolgenti, e le nasconde solo per proteggere sé stessa e coloro che ama. E quindi la amiamo il doppio. 


Look di Elinor Dashwood: abito chemisier Lisa Marie Fernandez


E voi che mi dite? Quali sono i vostri libri da leggere assolutamente e le eroine a cui vi ispirate?

Lo sapete tutti, vero, che questo è il mese dedicato alla letteratura ? Si chiama proprio il maggio dei libri e tantissime sono le iniz...

0 commenti:

Cannes 2016 - Red carpet e abiti da sogno

16:58:00 Giovanna Errore 0 Comments

Il Festival di Cannes 2016 è iniziato ieri, e come sempre l'argomento più discusso sono i look sul red carpet. Il cinema e i film sono i veri protagonisti, lo sappiamo, ma non si può fare a meno di ammirare gli abiti eleganti e magnifici indossati da attrici, giurate e celeb. A risplendere su tutte è stata lei, la futura mamma Blake Lively: a Cannes 2016 si è presentata con un minuscolo pancino appena visibile. Arrivata sulla croisette con una meravigliosa tuta rossa di Juan Carlos Obando, poi ha incantato il red carpet con un abito da sera tutto trasparenze e luccichii firmato Atelier Versace. Non è stata l'unica a scegliere il nude: splendida la giurata Valeria Golino in un sontuoso Valentino e superchic Bella Hadid in Cavalli. Altro colore di tendenza della primavera estate 2016 che abbiamo potuto ammirare a Cannes è il giallo, in tutte le sue sfumature. Scelto da Kirsten Dunst alla conferenza stampa di apertura e poi da altre celeb per gli abiti da sera sul red carpet. Le più coraggiose hanno osato con i pantaloni, chi voleva andare sul sicuro ha scelto un abito nero vaporoso ed elegante. Poi fiori, applicazioni, pizzo e nuvole di tulle: i look sul red carpet di Cannes 2016 ci hanno già fatto sognare. E abbiamo appena cominciato! ;) 



Bella Hadid in Cavalli, Valeria Golino in Valentino,
Blake Lively in Atelier Versace

Kirsten Dunst in Dior, Anna Kendrick in Stella McCartney,
Gaia Weiss in Mugler e Jessica Chastain in Armani Privé

Susan Sarandon, Victoria Beckham e Jane Birkin

Kaitrona Balfe in Louis Vuitton, Doutzen Kroes in Brandon Maxwell, Gianna Simone in Naeem Khan

Lily Donaldsonn in Miu Miu, Julianne Moore in Givenchy Haute Couture, Paolo Sorrentino e la moglie Daniela in Armani
 
Kirsten Dunst in Gucci e Liu Yifei in Christian Dior Couture

Ni Ni in Zuhair Murad, Vanessa Paradis in Chanel, Gong Li in Cavalli

Celine Sallette in Christian Dior Couture, Blake Lively in Juan Carlos Obando, Kirsten Stewart in Chanel

Bianca Balti in Alberta Ferretti

Araya A. Hargate in Ralph & Russo


Il Festival di Cannes 2016 è iniziato ieri, e come sempre l'argomento più discusso sono i look sul red carpe t. Il cinema e i film son...

0 commenti:

Moda cartoon 2016: viaggio nel Paese delle Meraviglie

13:30:00 Giovanna Errore 0 Comments

Collezione Alice through the looking-glass di Urban Decay 

Penso che le persone che non riescono a credere nelle fate, non vale la pena conoscerle.
(Tori Amos)

Voi credete nelle favole? Fate e principesse, regni incantati e creature fantastiche, magie ed incantesimi. Cosa sarebbe la nostra vita se non avessimo il coraggio di credere nell'incredibile? Se smettessimo di sognare, di immaginare mondi fantastici, di desiderare che qualcosa di magico accada nelle nostre vite? 
La moda 2016 ci spinge ancora una volta ad andare oltre lo specchio, proprio come Alice. Ad immergerci in una favola dai contorni indistinti, senza sapere dove ci condurrà. Sulle passerelle della moda primavera estate 2016 c'è stata un'invasione di creature favolose. Per Moschino le Superchicche, che hanno preso possesso di maglie, borsette e cardigan con le loro teste tonde e gli occhioni luccicanti. Valentino ha invece dedicato una capsule collection a Wonder Woman, la supereroina più glamour che ci sia. Stelle e abiti bustier la rappresentano come una donna speciale in un mondo reale. Presente anche sulle ballerine glitter di Chiara Ferragni
La moda prende inevitabilmente spunto dal cinema, e sappiamo bene che uno dei fenomeni pop più attesi sul grande schermo è Alice attraverso lo specchio, che arriverà a fine maggio. Così la moda primavera estate 2016 è popolata dalle creature del Paese delle Meraviglie: lo Stregatto e il Bianconiglio, la Regina Rossa e il Cappellaio Matto. A loro sono dedicate la collezione primavera estate di Essentiel e le borse di Olympia Le-Tan, le sneakers Vans e le eccentriche scarpe-scultura di Irregular Choice. Anche il make up si ispira al mondo di Alice: sia L'Oréal che Urban Decay hanno lanciato delle capsule collection a tema
E poi faccine e scritte dal mondo dei fumetti, borse-giocattolo, animali delle favole, supereroi, fate, principesse e arcobaleni magici. La moda estate 2016 diventa un gioco, e ci piace tantissimo!


Capsule Collection Superchicche di Moschino

Capsule Collection Superchicche di Moschino

Capsule collection Wonder Woman di Valentino

Capsule collection Wonder Woman di Valentino




Gonna e shopper Essentiel, borsetta a tracolla e secchiello Olympia Le-Tan

Irregular Choice

L'Oréal Paris

Vans

Sandalo in denim Laurence Decade, sandalo azzurro Chiara Ferragni, pochette e slip-on Anya Hindmarch, zaino Les Petits Joueurs

Chiara Ferragni collection
Borsa arcobaleno Anya Hindmarch, borsa rigida con borchie Salar Milano, handbag Paula Cademartori, bikini F**K, decolleté JF London, sandali Edgardo Osorio per Salvatore Ferragamo

Jump from Paper

Abito Red Valentino, mascherina da notte Morgan Lane, sandali Renè Caovilla, camicetta Simone Rocha


Abito Red Valentino, pochette a cuore Anya Hindmarch, pochette rettangolare Elena Ghisellini


T-shirt unicorni Please, abito Valentino, borsa Bambi Braccialini, collana Twinz Berry

Olympia Le-Tan

Orecchino Miu Miu, clutch Edie Parker, borsa a tracolla Charlotte Olympia, cappello e pochette Karl Lagerfeld

Collezione Alice through the looking-glass di Urban Decay   Penso che le persone che non riescono a credere nelle fate, non vale la pe...

0 commenti: