Il colore Pantone 2017 è il verde greenery: il mio incubo diventa realtà



Ebbene sì, pochi giorni fa il famoso Color Institute ha decretato il colore Pantone 2017: verde greenery. Che sarebbe la rappresentazione grafica di tutti i miei incubi. Io odio il verde (tranne nelle tonalità verde acqua e petrolio), lo odio con tutto il mio cuore. Capiamoci: va bene nei giardini e nei boschi, ma raramente sui miei vestiti e mai mai mai su mobili e complementi d'arredo. Purtroppo, però, so già che quest'anno mi toccherà vederlo ovunque, e sto già progettando di saltare il 2017 a pie' pari, ci rivediamo nel 2018 e tanti cari saluti. Il verde greenery infatti è già comparso sulle passerelle della moda primavera estate 2017, con la sua carica di vitalità e di energia che a me personalmente fa venire il voltastomaco. Aiuto. 
Sul sito ufficiale del Pantone Color Institute si legge che «il Greenery è la ricerca della passione e della vitalità personale». Si tratta infatti di una tonalità che invita alla rinascita, dopo la ricerca di tranquillità che rosa quarzo e azzurro serenity ci hanno suggerito durante il 2016. Il Pantone Colour of the Year 2017 ha già diviso giornalisti, opinion leader e fashion victim, tra elogi della sua carica vitale e lamentele sulla scarsa portabilità di questa nuance. Gli stilisti però sembrano d'accordo con Pantone: questo verde brillante ma non acido, con una punta di giallo, che invita alla rigenerazione e al contatto con la natura, è stato utilizzato ampiamente nelle collezioni primavera estate 2017. Con buona pace di chi, come me, il verde greenery non lo indosserà mai. 
"Chi di verde si veste, di sua beltà si fida", recita un detto popolare. E i detti popolari hanno sempre ragione, quindi io giuro solennemente che non comprerò mai nulla di questa tonalità. Ciò nonostante, se qualcuno di voi si sentisse tanto coraggioso da voler fare scorpacciate di verde greenery, ecco una carrellata di look che abbiamo visto sulle passerelle della moda primavera estate 2017

Arthur Arbesser

Delpozo
 
Emanuel Ungaro

Emilio Pucci

Etro

Gucci

Haider Ackermann

Lacoste

Missoni

Dsquared2