Milano Moda Donna: sfila Ricostru, il brand scelto da Giorgio Armani

12:09:00 Giovanna Errore 1 Comments


Ormai da diverse stagioni, Giorgio Armani sceglie un giovane talento e gli cede gli spazi del suo Teatro Armani a Milano durante la settimana della moda. Nell'ultima edizione di Milano Moda Donna questo onore è toccato alla stilista cinese Rico Manchit Au e al suo brand Ricostru. Con la collezione primavera estate 2017, la designer è tornata in Italia dopo il periodo di studi che aveva trascorso qui. E proprio a quel periodo è dedicata la sfilata di moda Dreamer's Soliloquy. 
La ricerca estetica di Ricostru parte dal momento in cui, sola in una terra straniera, Rico si trova a dialogare con sé stessa scrivendo il proprio soliloquio. Un dialogo esistenziale tra l'essere umano e lo spazio circostante, che si traduce in contrapposizioni di vuoti e pieni su silhouette dalle linee pulite e minimali. La dimensione onirica è dominante in questa collezione primavera estate 2017 i cui primi look ricordano le raffinate mise da camera dal tocco orientale. L'atmosfera indistinta del soliloquio notturno si traduce in tessuti ariosi ed eterei ed altri fluidi e leggerissimi. Abbonda la seta, alternata a lievi trasparenze e a dettagli metallici che accentuano il gusto quasi architettonico del vuoto/pieno. Splendidi i completi pigiama con pantaloni ampi, gli abiti sottoveste, gli chemisier indossati come moderni capispalla. L'heritage orientale della stilista è sparso a piene mani in questa sfilata di moda. Lo si intuisce nella scenografia essenziale e nei tagli precisi di ogni look primavera estate 2017: trench-kimono (o più propriamente qí páo) e fusciacche in vita sono la rappresentazione contemporanea della millenaria tradizione cinese. Dall'oriente arrivano anche i colori (che sicuramente hanno conquistato Giorgio Armani). Immancabili il nero e il bianco insieme a grigio ardesia, verde muschio e qualche sfumatura cipria. 
Questa è stata una delle mie sfilate preferite di Milano Moda Donna, perché come sapete adoro la Cina e le sue suggestioni (anche) estetiche. E poi del signor Giorgio Armani ci si può fidare, no?

Ph. Carlo Pantaleo












Ormai da diverse stagioni, Giorgio Armani sceglie un giovane talento e gli cede gli spazi del su...

1 commenti: