New year is coming!

12:48:00 Giovanna Errore 0 Comments

Buongiorno!
Com'è andata questa prima parte delle vostre vacanze? Famiglia, tombola e tanto cibo? Lo stesso per me :) Ma adesso ci siamo, mancano giusto una manciata di giorni alla fine del 2014 (i social network non si risparmiano di ricordarcelo!) ed è tempo di formulare i famosi buoni propositi.
Quest'anno abbiamo un alleato: Tu Style ci aiuta a stabilire quali saranno i nostri fashion-fioretti per l'anno a venire! Basta collegarci sul sito della rivista, scegliere uno dei 6 propositi, stabilire con quali abiti e accessori realizzarlo e poi...impegnarci a realizzarlo davvero! Prendendoci un po' in giro, perché si sa che i buoni propositi il 2 gennaio finiscono nella spazzatura con i resti del cotechino XD
Eccoli:
- Più attenzione agli accessori: questo è il mantra che dovrebbe accompagnarci sempre. Tubino nero, accessori luminosi e vistosi e siamo subito regine.
- Più bella con il make up: per me più che un proposito, un'esigenza. Mamma e amiche mi rimproverano di continuo, devo imparare ad usare fondotinta & co!
- Non solo di nero vestita: beh, è vero che il nero sfina, è classico, sta bene con tutto ed è facile da portare però...ricordiamoci che ci sono tantissimi altri colori che val la pena di provare!
- Non solo pantaloni nel mio guardaroba: io in realtà non uso molto spesso i pantaloni, e quando lo faccio è sempre in versione caual. Così riformulo il proposito, ricordandomi che i pantaloni possono essere anche molto raffinati, e che dovrei provare ad indossare una tuta.
- Più sport nella mia vita: crediamoci! Lo diciamo ogni anno e non lo facciamo mai (almeno, per quanto mi riguarda), ma quando saranno terminati tutti questi problemi di salute un bel corso di pilates per rimettermi in forma non me lo toglie nessuno!
- Più tacchi ai miei piedi: nel 2014 ho avuto diverse occasioni che pretendevano il tacco, così un minimo ho imparato a portarli. Mi sono piazzata su un bel tacco 7, anche grazie alla moda che prevede tacchi sempre più bassi e più squadrati, e con molta sofferenza ho portato a termine il lavoro. Magari adesso tentiamo di scalare altezze più elevate!

Ecco gli outfit che ho scelto per i propositi di Tu Style, ai quali ne possiamo aggiungere tanti altri e da affiancare a quelli più seri: sarò più buona, più paziente, più determinata, e soprattutto imparerò a perdonarmi i miei difetti e le mie mancanze. E voi? :*







Buongiorno! Com'è andata questa prima parte delle vostre vacanze? Famiglia, tombola e tanto cib...

0 commenti:

Sbirilla on Vogue Italia #2

11:21:00 Giovanna Errore 0 Comments



Buongiorno cari :)
Questo lunedì è un po' meno lunedì del solito, per due motivi: segna ufficialmente l'inizio delle vacanze natalizie (a casa mia si mangiano noccioline e si gioca a tombola già da un paio di giorni!) e segna per me un altro importante traguardo. Stamattina di buon'ora è stato pubblicato il mio secondo articolo per Vogue Italia! Come vi avevo raccontato in questo post, ad agosto ho vissuto la mia prima avventura da "biografa" occupandomi della vita e della carriera di Kate Winslet. Stavolta sono stata scelta dal Direttore Franca Sozzani per scrivere dell'affascinante avvocatessa anglo-libanese Amal Alamuddin. Sì, proprio lei, quella che è riuscita a rubare il cuore di George Clooney e ad imporsi in poco tempo come icona di stile. Ma piuttosto che fare puro gossip, in questo articolo ho deciso di far emergere le conquiste di Amal nella difesa dei diritti umani e nella sua carriera da avvocato. Non so se ve lo avevo mai raccontato, ma al primo anno di università ho svolto uno stage presso le Nazioni Unite a New York e affrontare di nuovo il tema dei diritti umani e delle relazioni internazionali è stato interessante ed affascinante. Ma adesso basta chiacchiere, ecco il link dell'articolo!
Vi invito ovviamente a leggerlo e a farmi sapere le vostre opinioni ;)
Un abbraccio e buone feste a tutti :*

Good morning my dear :)
This Monday is not "that" kind of Monday for two important reasons: it is the beginning of festive season (my family has already started eating peanuts and playing tombola!) and it represents a new important goal for me. This morning my second article has been published on Vogue Italia! As I told you in this post, in August I had my first "Vogue Encyclo" experience writing about Kate Winslet's life and career. This time I wrote about the charming British-Lebanese lawyer Amal Alamuddin. She has stolen George Clooney's heart and become a fashion icon in less than a year, but I didn't want to talk about pure gossip. So I tried to underline her conquests in the human rights field and lawyer career. Maybe I've never told you, but when I started University I attended a stage at United Nations in New York, so it was interesting and fascinating for me to talk about human rights and international relationships again. But now stop chit-chatting! Here is the English version of my article, I hope you will read it and tell me you opinions about my work!
Happy holidays to you all :*

Buongiorno cari :) Questo lunedì è un po' meno lunedì del solito, per due motivi: segna uf...

0 commenti:

I Zaccaria

11:06:00 Giovanna Errore 0 Comments


Buongiorno miei cari!
Come state? Sapete, ormai ci siamo... è quasi Natale! E così si avvicina quel periodo che spinge noi anime nostalgiche alle riflessioni e ai bilanci sull'anno trascorso e alle previsioni e ai progetti per quello futuro.
Proprio da qui voglio partire oggi, per presentarvi una realtà con cui sono entrata in contatto da poco e che mi affascina tantissimo: il mondo de IZaccaria! Chi sono? In origine un istituto che si occupa di bellezza, principalmente hair stylist e make up artist. Ma il direttore creativo Angelo Zaccaria ne ha fatto un punto di riferimento per creativi di tutta Italia, un incubatore di creatività, passione e bellezza a 360°. Probabilmente avete già sentito parlare di My Virtual Reality, il progetto più famoso di questa squadra. Si tratta di un evento che coinvolge giovani stilisti esordienti, ma anche make up artist, hair stylist, fotografi, blogger, pr, modelle, che lavorano un anno intero per organizzare una serata in cui l'arte e la moda fanno da padrone. Proprio leggendo articoli e post su questo evento ho conosciuto alcuni stilisti di cui vi ho parlato, blogger che sono diventate ormai amiche, e questa realtà affascinante e variegata. IZaccaria organizzano tantissimi eventi, dai corsi di moda, comunicazione, styling ecc, a giornate dedicate alle spose e alla scoperta dello stile adatto a loro nel giorno del Sì, a tour di personal styling e riscoperta della bellezza e dello stile di ognuna di noi, a progetti di scouting. Grazie ad uno di questi, ConcentraMente, sono riuscita a mettermi in contatto con la dolcissima Marzia e scoprire a fondo tutto il loro universo creativo, per ricevere infine la proposta di entrare a farne parte. Inizialmente ho avuto paura, perché tutto ciò che non conosciamo ci spaventa, perché una realtà così vasta e ben strutturata può intimorire una "novellina" come me. Ma ho ricevuto sostegno e rassicurazioni fin da subito. IZaccaria sono una famiglia, il loro obiettivo è proprio quello di far emergere il talento e le potenzialità di ogni animo creativo e così alla fine ho deciso di buttarmi in questa nuova avventura!
Ecco la prima delle novità che riguarderanno me e la mia attività di blogger a partire dal prossimo anno. Mi conoscete ormai, amo le novità, le sfide e circondarmi di persone ricche di talento e di idee quindi...vedremo a cosa porterà questa nuova collaborazione! :)
Vi invito a scoprire pian piano insieme a me questo coloratissimo mondo e, perché no, a lasciarvi conquistare dalle sue iniziative e proposte! Baci :*





Good morning my dear!
How are you? You know, Christmas is coming! It's almost "that" time of the year when we, nostalgic souls, think about what we did this year and what we'll do the next one.
I want to start from this feeling to introduce you someone I just met and already love: IZaccaria! Who are they? At first, make up artists and hair stylists. But the creative director Angelo Zaccaria made this team become a focus for all Italian creative people, a place where imagination, passion and beauty become reality. You may have heard about My Virtual Reality, the most famous of their projects. It is an event involving young fashion designers, but also make up artists, hair stylists, photographers, bloggers, models that work for a whole year to realize an artistic fashion night. Reading articles and posts about this event I got to know some emerging designers and bloggers who became my friends, and IZaccaria's world too. They organize a lot of different events, from fashion, communication and styling courses to Brides days to help them finding their perfect dress and style, from personal styling days to talent scouting. Thanks to a talent scouting event called ConcentraMente I got in touch with the sweet Marzia, discovered their creative universe, and than I got the chance to be a part of it. At first I was scared, just because we are always afraid of something new, something so wide and professional. But I received support and reassurance. IZaccaria are a big family which aim is to make creative talent and potentials come to light and so I decided to join them!
This is the first of several news involving me and my blogging activity for the next year. You know me, I love news, I love challenges and I love to be sorrounded by talented people so...we'll see what this collaboration is going to bring! :)
I invite you to discover this new colourful world with me, step by step, and fall in love with it! Kisses :*




Buongiorno miei cari! Come state? Sapete, ormai ci siamo... è quasi Natale! E così si avvicina q...

0 commenti:

Esprit Dior Tokyo

11:26:00 Giovanna Errore 0 Comments


Buongiorno e buon lunedì bellezze!
Con il mio post sulla sfilata Valentino sono stata puntualissima, ho scoperto di avervene parlato prima di Vogue Italia. Mi perdonerete, quindi, se oggi arrivo con un po' di ritardo rispetto alla sfilata Esprit Dior Tokyo che si è tenuta lo scorso giovedì.
Si tratta della prima di una serie di collezioni pre-fall che ci porteranno ogni anno in una città diversa, un piacevole viaggio intorno al mondo. In particolare Raf Simons, direttore creativo della maison, ha voluto partire dal Giappone poiché monsieur Christian era molto legato a questa terra dalla quale traeva spesso ispirazione. Lo stesso Simons dice di Tokyo che è una città estremamente viva, che racchiude in sé tantissimi stili e culture diversi. Lo show, immerso in un'ambientazione futuristica, ha rappresentato proprio la vita frenetica della città cosmopolita con le modelle, truccate e pettinate in stile manga, che sfilavano incrociandosi sull'immensa passerella. Ogni sfilata di Dior, a prescindere dall'ambientazione, ci regala delle certezze: la vita stretta e i volumi ampi al fondo, gli accessori favolosi e la magnificenza dei tessuti. Quello che ha sorpreso, stavolta, sono state le sovrapposizioni spesso azzardate. Dolcevita full-pailles ricoperti da abiti lunghi, sottili ed eleganti, vinile accostato alle lavorazioni jaquard, righe e quadretti mescolati ad arte. I colori dominanti sono stati quelli dell'autunno: borgogna, bianco, nero, verdone, senape, viola e argento. Fantastici gli accessori, dagli stivali alti a punta alle borse-icone rivisitate come Lady Dior fino alla nuovissima Diorama. Ma i veri protagonisti sono stati gli anelli da cocktail, accumulati sulle dita come preziosi ed appariscenti amuleti. Finale da fiaba: nella futuristica e fredda atmosfera urbana, arrivano improvvisamente bianchissimi fiocchi di neve, a dimostrare che la magia esiste ancora e sta a noi trovarla anche nella quotidianità.
Vi lascio alcune foto, tratte dalla rivista WWD e dal sito ufficiale Dior. Baci :*











Good morning and happy Monday beauties!
I've been so prompt with my post about Valentino's fashion show, even faster than Vogue Italia. So I hope you'll forgive me for being late with Esprit Dior Tokyo that have been shown last Thursday.
It's been the first of a series of pre-fall collections that will bring us in a different city every year, in a fashion trip around the world. Raf Simons, the maison's creative director, chose to start from Japan beacause monsieur Christian loved so much this Country and often drawn inspiration from it. Simons himself says Tokyo is extremely lively and owns a lot of different styles and cultures. The show, absorbed in a futuristic setting, represented the chaotic life in the cosmopolitan city with models, made up and combed in Manga style, walking on the huge catwalk. Each Dior fashion show has certain features: high waist, wide volumes, amazing accessories and wonderful fabrics. The surprising element were the daring overlappings. Full-paillettes turtlenecks covered by long, light, elegant dresses, vinyl next to jaquard, stripes and checks mixed together. The main colours were burgundy, black, white, dark green, mustard, purple, silver. Amazing accessories, pointed boots, revisited it-bags like Lady Dior and the brand new Diorama. But the most wonderful pieces were cocktail rings, collected on fingers as precious and extravagant talismans. Fairy finale: in the futuristic and cold atmosphere, suddenly white snowflakes came on the runway, showing us that magic is everywhere and we can find it even in our routine days.
Here are some pictures, taken from WWD magazine and Dior official website. Kisses :*












Buongiorno e buon lunedì bellezze! Con  il mio post sulla sfilata Valentino  sono stata puntuali...

0 commenti:

My favourite gowns of 2014!

11:19:00 Giovanna Errore 0 Comments

Buongiorno!
Oggi avrei dovuto parlarvi della sfilata Esprit Dior Tokyo che si è svolta ieri, ma tra analisi, risonanza magnetica, e problemi di salute per me e per la mia famiglia non mi sento al massimo della forma. Così, vi parlo di una cosa più leggera e "gossippara": Vanity Fair ha stilato la lista dei 50 look più chic indossati dalle star sui red carpet del 2014. L'anno sta per terminare ed è arrivato il momento di iniziare a fare bilanci! Cominciamo da quelli fashion e a quelli esistenziali penseremo più in là ;)
Questa è la mia classifica personale, trovate quella ufficiale sul sito di Vanity Fair Italia...ma io voglio sapere la vostra opinione! Chi è la vostra preferita? Baci :*

Good morning!
Today I should talk about the Esprit Dior Tokyo collection that walked the runway yesterday, but I have some healty problems so today I don't feel so good. Let's try to think about something frivolous, doing fashion gossip: Vanity Fair has profiled the list of 50 most elegant looks on the red carpets of 2014. This year is about to finish, it's time to make analysis! Let's strart from the fashion ones, and do the existential ones later ;)
This is my personal rank, yo can find the official one on Vanity Fair Italy's website...but I want to know your opinion! Who's your favourite? Kisses :*

1. Blake Lively in Gucci Première
2. Lily Collins in Elie Saab Couture


3. Kate Hudson in Atelier Versace

4. Emma Stone in Valentino Couture

5. Karolina Kurkova in Marchesa

6. Lupita Nyong'O in Prada

7. Cate Blanchett in Armani Privé

8. Keira Knightley in Valentino Couture

9. Bianca Balti in Dolce e Gabbana

10. Nicole Kidman in Armani Privé

Buongiorno! Oggi avrei dovuto parlarvi della sfilata Esprit Dior Tokyo  che si è svolta ieri, ma tr...

0 commenti:

Valentino Haute Couture in NYC

12:03:00 Giovanna Errore 0 Comments

Buongiorno!
Ieri sera la collezione Haute Couture di Valentino è stata presentata a New York, la città che non dorme mai...e io invece dormivo! Causa fuso orario, infatti, la diretta è andata in onda da noi alle 2 di notte e io oggi dovevo svegliarmi presto. Ma niente paura, ho potuto rivedere la sfilata (e potete farlo anche voi!) sul sito ufficiale. E, come sempre, l'ho fatto con il taccuino alla mano e adesso sono qui a raccontarvi le mie impressioni a caldo. Già in occasione della Paris fashion week di settembre (di cui vi ho parlato in questo post) avevo espresso il mio amore per Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli, direttori creativi della maison dal 2008, che trasformano tessuti e colori in pura emozione. Protagonista assoluto della collezione: il bianco. Bianco alle pareti nella location minimal, bianchi gli abiti, bianche le scarpe. Dal panna all'avorio passando per il bianco ghiaccio, con puntatine argentee ad illuminare alcuni abiti e oro sugli accessori: le microscopiche clutch a conchiglia e i micro-tacchi di sandali, slingback e stivaletti. Ancora una volta una forte ispirazione agli anni '60, ben visibile nelle gonne a trapezio e nei cappottini declinati in varianti smanicate, extralunghe, doppiopetto. Giochi di contrasti, dai volumi geometrici e puliti alle esplosioni di ruches e trasparenze, in una leggerezza che fa sognare. Come sempre, l'Imperatore Valentino ha colpito, lì seduto in prima fila tra Franca Sozzani e Katie Holmes ha osservato con emozione e orgoglio il lavoro dei suoi successori, che ne hanno ereditato il tocco magico e l'eleganza innata.
Vi lascio alcune foto, per le quali ringrazio il sito web di WWD.












Good morning!
Yesterday Valentino's Haute Couture collection has been displayed in New York, the city that never sleeps...and I was sleeping! For the time zone, the live streaming went on the air at 2 o' clock. But no worries, I could watch it (and you could too!) on the official website. As always, I watched it with my notebook to note every detail and tell you my opinions. In occasion of Paris fashion week in September, I already revealed my love for Maria Grazia Chiuri and Pierpaolo Piccioli, the maison's creative directors since 2008, who can draw emotions from fabric and colours.
The absolute protagonist of this collection: white. White on the minimal location's walls, with on dresses and white on shoes. From cream to ivory and ice white, with silver sparking on some gowns and gold on accessories: micro clutches and micro heels. Once again the theme of '60s emerged from short skirts and coats of different shapes.
Contrast between geometrical volumes and ruches and transparent explosions, in a dreaming lightness. As always, the Last Emperor Valentino was there in the first row, between Franca Sozzani and Katie Holmes looking with emotion and pride at his successors, that sure have inherited his magic touch and innate elegance.
Here are some pictures of the show, taken from WWD's website.









Buongiorno! Ieri sera la collezione Haute Couture di Valentino  è stata presentata a New York, la c...

0 commenti: