Cosmoreporter!

16:57:00 Giovanna Errore 0 Comments

Come sapete, amo raccontarvi storie e oggi ho deciso...di raccontarvi la mia splendida esperienza di collaborazione a Cosmopolitan Italia!
E' iniziato tutto un pomeriggio di fine ottobre, ero a casa con Carlo e stavamo per uscire...mentre lui era sotto la doccia mi sono messa a scorrere la bacheca di facebook e mi ha colpita una notizia sulla pagina di Cosmopolitan (della quale ero ovviamente fan dato che non perdo un numero! :P). La redazione aveva indetto una selezione, bisognava inviare il breve racconto della propria "avventura coraggiosa", rispettando certi limiti di battute e la fortunata vincitrice avrebbe avuto l'opportunità di pubblicare un articolo sul numero di Dicembre. La scadenza era...quella sera stessa! Ho detto a Carlo di aspettare, mi sono seduta sul letto buttando giù delle idee sul mio stage in Cina, sicuramente l'avventura più coraggiosa della mia vita. Ovviamente non mi aspettavo molto, scrivere una storia convincente in 20 minuti non è il massimo...Ma Cosmo è la mia rivista preferita da sempre e valeva la pena di tentare!
Dopo qualche giorno è stato pubblicato il nome della vincitrice, Lucia Palermo, una ragazza adorabile, gentilissima e con i piedi per terra che ho avuto il piacere di conoscere su facebook (vi invito a seguire il suo blog www.vogue4breakfast.com, la troverete carinissima!). Vabbè amen. Ci ho provato.
Qualche settimana dopo, a fine novembre, ho ricevuto una mail da Gabriella Grasso, redattrice per la sezione attualità di Cosmo, che mi diceva di aver trovato interessante la mia storia e di volermi sentire per telefono. Ho subito inviato il mio recapito, anche se non nego di aver cercato il suo nome su google perché temevo si trattasse di uno scherzo! XD
Fin dalla prima telefonata Gabriella è stata gentilissima, disponibile, mi ha messa a mio agio...mi ha spiegato che la mia storia e il mio modo di raccontarla avevano attirato la sua attenzione, così la redazione aveva deciso di darmi un'opportunità per il numero di Febbraio...e l'avventura è iniziata! Ho avuto molti dubbi, ero (e sono!) sotto stress con l'università, gli esami, la tesi, il tirocinio...non sapevo se avrei retto la pressione di prendere un ulteriore impegno, ma mia mamma mi ha convinta che quando arriva un'occasione del genere bisogna coglierla al volo, a costo di enormi sacrifici e fatica. E così, sempre guidata dalla pazienza e dai consigli di Gabriella, ho iniziato a trasformare la mia storia personale in un articolo giornalistico, ampliandola con interviste, ricerche e uno sguardo un po' più oggettivo. Ho avuto il piacere e l'onore di intervistare la psicologa e coach del lavoro Mariangela Tripaldi e lo scrittore e direttore della Scuola di Comunicazione dello IED Alessandro Rimassa, due persone gentilissime e disponibili che mi hanno permesso di cogliere il meglio dalla mia esperienza e trasmetterlo alle lettrici di Cosmo. Ho raccolto informazioni su associazioni che organizzano stage all'estero come AIESEC, AEGEE, Your career china, e sulle certificazioni HSK sulla lingua cinese, per arricchire il mio reportage. E dopo correzioni, ampliamenti, riduzioni, il mio pezzo era pronto per essere impaginato!
Qualche giorno fa ho avuto il piacere di sentire su skype la direttrice di Cosmo Francesca Delogu e alcune altre redattrici, tutte simpaticissime e alla mano, che mi hanno dato consigli per il mio futuro e mi hanno mostrato in anteprima l'impaginato del mio articolo *.*
E Mercoledì 22 Gennaio, mamma è tornata a casa con la mia copia di Cosmopolitan, a pag. 60 del numero di Febbraio c'erano la mia foto (scattata da Carlo ovviamente :P), la mia storia e le mie parole, lì, stampate e pronte per essere lette da tutte le Cosmogirl d'Italia!! L'emozione è stata enorme, la soddisfazione altrettanto! E soprattutto questa esperienza mi ha insegnato cosa vuol dire scrivere per una rivista vera, in cui ho dovuto seguire regole precise, di stile, di limite delle battute, di imparzialità ma senza rinunciare a personalizzare il mio pezzo per trasmettere la mia esperienza personale alle lettrici. E ho capito che è proprio questo ciò che amo fare, adesso terminerò la mia laurea in Mediazione Linguistica e non so ancora cosa farò di preciso il prossimo anno, non so quali esperienze mi attendono e quale sarà il mio futuro, ma so che ci sarà sempre spazio e tempo per dedicarmi alla scrittura, che sia un hobby, un lavoro, o solo un modo per esprimermi.
Questi sono stati mesi difficili, lo stress si fa sentire adesso che sono vicina alla fine del mio percorso accademico, ho avuto parecchi problemi di salute e moltissime delusioni da amicizie che credevo sincere. Ma oggi Carlo (a cui devo molto, perché crede in me e mi spinge a lottare come una leonessa anche quando tutto intorno a me sembra ostacolarmi) mi ha fatto capire che ogni piccolo traguardo è una conquista, ogni esperienza arricchisce il nostro bagaglio e tutto serve. Anche quando sono costretta ad azzerare tutto e ricominciare da capo, anzi soprattutto in momenti come questi in cui l'unica certezza che ho è la cerchia (ristrettissima) di persone che mi amano e stimano veramente, e la consapevolezza delle mie capacità. E quindi perché non mostrare con orgoglio il mio piccolo grande traguardo e gioirne con voi?
Le copie di Cosmopolitan sono andate a ruba nelle edicole della mia città in meno di 24 ore, quindi pubblico qui il mio articolo per chi non ha avuto l'opportunità di acquistare la rivista e ha la curiosità di leggerlo.
Coltivate e nutrite sempre le vostre passioni, e buttatevi in qualsiasi avventura abbiate l'occasione di vivere! Baci baci :*









Come sapete, amo raccontarvi storie e oggi ho deciso...di raccontarvi la mia splendida esperienza di...

0 commenti: